giovedì, giugno 14, 2007

E se i tempi fossero più duri del previsto? - di Giuseppe Giustolisi

La conoscenza della situazione politica, economica e finanziaria del nostro Ente è una di quelle condizioni da far conoscere, da commentare, da pubblicizzare, in un rapporto costante e chiaro con la città.
Con la trasparenza dell’azione Amministrativa la partecipazione popolare è un principio sacro della Giunta Marchingiglio.

Che ogni nuova Amministrazione Comunale dopo la proclamazione, l’insediamento e i primi atti gestionali dichiari: ci sono debiti, è una situazione insostenibile, non ci sono soldi è ormai prassi consolidata, quasi un rituale, lo vediamo un po’ ovunque.

I cittadini giustamente si aspettano un cambio repentino, il famoso cambio di musica decantato in campagna elettorale, tutti al comune ad esprimere le proprie problematiche, i propri dubbi, ad esortare che i servizi funzionino, a stimolare un’Amministrazione Comunale che già nel I mese di lavoro si mostra a contatto e vicina ai mirabellesi.

Ridisegnato nella sua vecchia veste il mercato settimanale e l’inserimento di un servizio navetta che aiuti concretamente gli anziani il venerdì nel trasporto della spesa;

Sistemazione e riapertura del parco giochi bambini con l’inserimento di personale addetto alla sicurezza e controllo, presso la rotonda;

Realizzazione di un getto d’acqua presso la piazza A. Moro “La Rotonda”
Interventi straordinari per la messa in sicurezza delle strade locali;

Partecipazione delle ditte artigianali alla fiera ASI MED di Grammichele con 6 stand messi a disposizione dal Comune di Mirabella Imbaccari;

Realizzazione di un centro Anziani diurno per dare loro un luogo di ritrovo;

Diserbo delle vie cittadine e del cimitero comunale e sopraluoghi presso la Ludoteca comunale, presso le scuole medie ed elementari, del Centro Incontro Minori, sono alcuni interventi che l’Amministrazione Comunale ha realizzato in appena 30 giorni dal Suo insediamento.

Incontri ufficiali con Kalat-ambiente la società che gestisce la raccolta dei Rifiuti Solidi Urbani, con la Cooperativa “La Speranza” che gestisce la struttura dei disabili mentali, con la cooperativa “Alba” che gestisce la manutenzione della fognature, dell’impianti sportivi e delle pulizie dei locali comunali. Incontri con i commercianti, con gli artigiani locali. Incontri con i dipendenti comunali per la risistemazione della macchina burocratica.

Sono stati effettuati incontri ufficiali sia con l’Assessorato Regionale ai lavori pubblici, sia con quello agli Enti locali e alla famiglia per verificare lo stato dei vari progetti presentati.

Tanta voglia di fare, di programmare, di incidere positivamente nella collettività, ma il tutto potrebbe avere un blocco non indifferente. La nuova Amministrazione si trova nelle condizioni di stilare ed approvare la bozza del Bilancio di Previsione 2007, visto che quella uscente non ha predisposto gli atti necessari.

Si inizia con l’approvazione delle tariffe sui tributi, adesso con la finanziaria regionale 2007 entro il 30/04/2007, molte competenze, sull’approvazione delle tariffe e dei tributi, sono passati al Consiglio Comunale, ad oggi nulla è stato predisposto, vero vecchio Presidente del Consiglio?
Né dal Consiglio, né dalla giunta passata. Invece di convocare l’ultimo Consiglio Comunale per approvare un mutuo di 1.500.000,00, dimenticando che i mutui tra quota capitale ed interessi incidono già per circa € 500.000,00 sul nostro bilancio, perché non è stata approvata l’ICI 2007 che è a totale competenza del Consiglio Comunale? Questa una delle domande che proporrei agli amministratori precedenti…

Una situazione di Cassa insostenibile per il nostro centro, centinaia di ditte che chiamano per veder liquidate le fatture già emesse, per prestazioni di servizio erogate ed un Ente che si trova a dover giustificare l’ingiustificabile, ma questo era immaginabile visto che a consuntivo 2005 il Consiglio Comunale approvò residui passivi per oltre 10.600.000,00 €.

La situazione economica direi era prevedibile, ma la situazione finanziaria desta parecchie paure, lasciando inalterata la tassazione e i tributi rispetto all’anno precedente e conteggiando le rimesse Regionali, Statali e tutti le entrate del nostro centro sino ad oggi, il Bilancio di Previsione 2007 risulta sbilanciato.
Alcuni dati di spesa, 2.700.000,00 € per i dipendenti comunali, 500.000,00 € di mutui, 180.000,00 € di interessi alla banca che gestisce la tesoreria, 250.000,00 per la cooperativa che gestisce l’assistenza degli anziani, Enel, Telecom, 767.000,00 € il piano annuale che Kalat Ambiente a proposto all’Amministrazione Comunale, 280.000,00 € il servizio idrico locale, tutte voci che incidono pesantemente.
Le spese gestionali vanno tagliate è un impegno, ma la parte spesa senza ulteriori rimesse, risulta pesantemente superiore alla parte entrata.

Sono stati chiamati i Responsabili del Servizio, i Revisori dei conti ed è intenzione contattare tutti, l’ex responsabile dei servizi finanziari e gli ex Amministratori, le Associazioni Culturali e sportive, mai come oggi c’è la necessità dell’aiuto e collaborazione di tutti i soggetti amministrativi e politici locali.

A mio parere i servizi devono essere garantiti, l’Amministrazione punta molto sul rilancio dell’agricoltura, dell’artigianato e vuole realizzare il programma elettorale presentato alla collettività, ma con quali risorse?

Cosa fare? Come agire? Quali iniziative intraprendere? Sono queste alcune domande che assillano costantemente in questi giorni Marchingiglio e la Sua squadra di governo.
Un eventuale dissesto, porterebbe Mirabella ad una situazione economica e politica che non sto qui ad enunciare, so solo che i tempi potrebbero essere più duri del previsto nel vero senso della parola.
Serve un confronto serio tra le parti sociali, serve senso di responsabilità, servono iniziative per risanare un comune che rischia davvero il collasso. Qualsiasi idea è ben accetta, qualunque progetto utile alla collettività è auspicabile…

Il Capogruppo Consiliare di Progetto Mirabella Giuseppe Giustolisi.

N.d.R: Questo spazio è a completa disposizione di tutti per un'eventuale replica circostanziata.

14 commenti:

Rosario ha detto...

Solo due parole: dissesto finanziario

Supersalvo ha detto...

O detto in italiano: cazzi amari!

Gattina82 ha detto...

La domanda da porre è: questa amministrazione ha voglia e capacità di ridurre le spese? Ne dubito: non ci riescono (e non vogliono) a livello nazionale, ne regionale e quindi nemmeno comunale!

Gattina82 ha detto...

"Alcuni dati di spesa, 2.700.000,00 € per i dipendenti comunali, 500.000,00 € di mutui, 180.000,00 € di interessi alla banca che gestisce la tesoreria, 250.000,00 per la cooperativa che gestisce l’assistenza degli anziani, Enel, Telecom, 767.000,00": una enormità! Quasi 3 milioni solo per i dipendenti! Questa si che è una cuccagna!

Rosario ha detto...

Un saluto a tutti voi dal Giappone, dove mi trovo da 20 giorni per fare un`esperienza di volontariato di 3 mesi col SCI (Servizio Civile Internazionel). Vivo a Ichikai, paesino di 12.000 abitanti nella prefettura di Tochigi, 130 km a nord di Tokyo.

Una coppia di quarantenni vive in campagna e ha una casa famiglia con 4 disabili mentali adulti autosufficienti. Io e una ragazza coreana aiutiamo il padrone di casa nel suo lavoro (tagliare la legna e raccolta di mirtilli in Luglio e Agosto). La vendita del legno costituisce una fonte di reddito importante per la famiglia.

Ma il progetto e` interessante perche` qui vive un gruppo di ragazzi disadattati, giovani che non hanno completato le scuole e non hanno stimoli per la ricerca di un lavoro. Tra questi giovani molti sono hikikomori, persone che non sono uscite dalla propria stanza anche per 10 anni e si sono rifugiati nel loro mondo fatto di anime, manga e videogames.
Si tratta del programma N.E.E.T (Not currently engaged in Employment, Education or Training) e in Giappone sono presenti 30 case dove gruppi di giovani vivono insieme per diversi mesi nel tentativo di aiutarli ad affrontare senza problemi il mondo reale.

Cerchiamo di stimolare una conversazione con questi ragazzi (cosa molto difficile) anche insegnando italiano e coreano e farli sorridere un po` se possibile. Ho anche cercato di usare l`argomento `anime` ma non e` per nulla facile.
Di certo sto conoscendo un Giappone diverso da quello che si pensa, un Giappone con i suoi problemi sociali e le difficolta` quotidiane, cose che non ti immagini se pensi a questo ricco Paese.
Come turista non ho ancora visto nulla (solo Tokyo di passaggio al ritorno da una consegna di legno, usato ancora nelle famiglie per il riscaldamento invernale).

I miei migliori auguri alla nuova Amministrazione Marchingiglio, sperando che i problemi finanziari vengano risolti presto.

Piccola proposta: niente Agosto mirabellese per quest`anno, un`estate di sano silenzio e digiuno da cantanti e feste varie per risparmiare soldini, euro che sono piu` utili da spendere durante l`anno per altre attivita` culturali nel nostro paese.

Sayonara da un Giappone piovoso (Giugno e`il mese della stagione delle pioggie).

Con simpatia da Rosario Scollo

Guido Turino ha detto...

I commenti nello specifico li lasciamo ai chiamati in causa( ex amministratori,ex consiglieri comunali e capi area).

Noi poveri mortali desideriamo conoscere,in relazione alla situazione economica-finanziaria,
quanti mutui sono stati accesi dall'Ente Comune negli ultimi quindici anni e nel dettaglio da
quali amministratori.

Una vocina circola insistentemente
in paese..... è un continuo vociferare che comprende anche il pavimentato dissesto finanziario.
Non vorrei che sotto-sotto si voglia nascondere una.......verità
" L'apertura della discarica?".

giuseppe ha detto...

Rispondo a Gattina82:
partiamo dal 6 Assessore non nominato, non è un risparmio economico?
Nominati due Capi Area, invece di 5, non è un risparmio economico?
Certo bisogna fare di più e meglio, ma sono passati appena 30 giorni. Io sono certo che il Progetto manterrà gli impegni del Suo programma!!

Rispondo a Rosario:
L'Agosto degli ultimi 5 anni dove abbiamo speso più di 800.000,00 €, sarà solo un lontanissimo ricordo.
Se chiudiamo il Bilancio di Previsione, l'Amministrazione Comunale concentrerà il Suo sforzo per realizzare un Agosto partecipativo, con molte iniziative a basso costo, giochi senza quartiere, mercatino dell'usato, fiera grande tipo Piazza Armerina, tanto per fare degli esempi...

Rispondo A Guido Turino:
Guardi che il problema discarica sta a cuore anche a noi, non per niente durante il dibattito televisivo, abbiamo posto una domanda a riguardo al candidato Sindaco della coalizione di cui Lei faceva parte.
Sa bene cosa ha risposto "Discarica SI o Discarica NO" cioè non ha detto niente.
Sa cosa abbiamo scritto Noi sul nostro programma elettorale?
Beh lo legga e lo scriva Lei sul forum.
Noi abbiamo fatto una battaglia, e non lo dimentichiamo, dopodichè ci siamo trovati una situazione finanziaria basata tutta sugli introiti della discarica emergenziale.
Bene sono tutte situazione di carattere collettivo dove ogni soluzione ha i suoi pro e i suoi contro.
Non nascondiamo nulla, parleremo con la città come abbiamo sempre fatto, saranno i cittadini a dire il da farsi. Certo che dice di parlare sempre da una posizione di super partes, ma come fa a chiedere i mutui degli ultimi 15 anni.
Le pongo una domanda, se Lei fa a casa dei mutui per 300 mila euro, poi dopo 5 anni i suoi famigliari nè fanno per 200 mila, finchè non si può più pagare, secondo Lei di chi è la colpa Sua o dei suoi famigliari?

Sempre a Vostra disposizione Giuseppe Giustolisi

Redazione ha detto...

Ciao Rosario,

grazie per il tuo intervento dal Giappone! La tua esperienza è molto interessante e se vuoi, puoi sempre condividere il tuo "diario" con la madrepatria.
Potresti spiegarci con più dettagli il fenomeno degli Hikikomori?

Saluti dalla rovente Sicilia,

BC

michele ha detto...

C’e un tempo per ogni cosa………
Ritenevo ormai chiusa la campagna elettorale (Sic!) a fine maggio 2007; dopo l’euforia della vittoria e dei proclami, una Amministrazione si rimbocca le maniche e comincia a lavorare …..senza abbaiare alla luna. Risulta verosimile per la DESTRA che ogni volta che va al governo del nostro paese ci sono sempre debiti da risanare. Così nel lontano 1992 sino al 2002 (Decennio) ora maggio 2007….il solito tormentone riproposto oramai anche a livello Nazionale. Al Consigliere Giustolisi,che apprezzo per il suo impegno nella Cosa Pubblica, devo ricordare che già qualche anno fa in pieno Decennio qualcuno scriveva nel programma : “ Far dichiarare il Comune di Mirabella Imbaccari Zona Depressa “.
Conoscendo il Consigliere Giustolisi come persona che si assume le proprie responsabilità dirà:”A me non interessa ciò che hanno fatto altri….. addirittura io ero e sono contro ……” -
Non voglio parlare di numeri, di milioni di euro e di buchi ……perché la Gente non li conosce e sarebbe solo per sentito dire o scritto , semplicemente dico: sarà vero che i tempi si possono presentare più duri del previsto, ma non certo per quello che Lei enuncia; bensì perché tra il fare OPPOSIZIONE e AMMINISTRARE c’è purtroppo una grande differenza.
Semplice dire ora: “Abbiamo nominato 5 Assessori per risparmiare “ quando dagli scranni dell’Opposizione diceva che al massimo gli assessori dovevano essere 2 e senza percepire indennità.
Vuole dire ora il Consigliere Giustolisi a quanto ammonta la spesa per il Sindaco e gli Assessori? A lume di naso penso il triplo di quella di prima, ma questo lo vedremo più avanti e devo dire che personalmente se uno è chiamato a svolgere una funzione così importante è giusto che venga remunerato adeguatamente.
La spesa per i Dipendenti Comunali era alta prima e durante il famoso DECENNIO e lo sarà ancora; allora li vogliamo licenziare ? Licenziamoli assumendoci le responsabilità del caso e gettando delle famiglie in mezzo alla strada. E’ questo che si vuole ? Penso proprio di no. Tariffe e Tributi (dolenti note) che non sono state approvate in tempo e che rimarranno per il prossimo anno, ma scusi Lei dov’era? Non faceva parte anche Lei del Consiglio passato? Oppure faceva solo OPPOSIZIONE e basta. A proposito di tariffe penso che siano tra le più basse d’Italia (fino adesso) e poi in Consiglio comunale non avevate una specie di maggioranza numerica?In alcuni bilanci (TROPPI) non ha avuto parte attiva nella formulazione oppure ricordo male? Penso di ricordare bene e di aver condiviso più volte il suo pensiero. Ora non vorrei sembrare retorico quindi chiudo qui questa mia considerazione, che a dire il vero avrei preferito fare molto più avanti, perché per poter giudicare bisogna vedere cosa si è fatto e non prima.
Quindi la esorto a non trovare sempre il capro espiatorio per i problemi che si presenteranno in una normale Amministrazione Comunale, dando per forza la COLPA agli altri .Basta guardarsi dentro con onestà intellettuale e politica, vedrà che saprà in cuor suo trovare le risposte giuste alle problematiche cittadine. Invece se come al solito vogliamo avvelenare la politica, denigrare l’avversario, anche se ha fatto cose giuste, con il solo pretesto che essendo avversario politico bisogna dire sempre male a prescindere, faccia pure; vorrà dire che la disaffezione alla Politica sarà sempre maggiore da parte della gente, che ci (mi ci metto anch’io) accomuna con un appellativo:”Tutti i stissi sunu”. Se invece un distinguo ci dev’essere allora bisogna avere quella famosa onestà intellettuale e politica. Concludendo: se prima una determinata cosa fatta da altri non era giusta, non può diventare giusta adesso perchè viene fatta da noi. La Politica non può essere Ricatto ,Intimidazione, Diffamazione dell’avversario, così facendo la gente PULITA si allontanerà sempre più da essere partecipe alla Cosa Pubblica ed io con modestia mi annovero tra le fila della GENTE PULITA.

Un saluto a tutti
Michele Barbuscia (ex assessore comunale)

Gattina82 ha detto...

Bel commento! È vero che non si possono licenziare gli impiegati, ma non sarebbe opportuno evitare gli straordinari e progetti extra che incidono notevolmente sulla spesa del personale? Non ho mai avuto l'impressione che ci si ammazzi di lavoro al comune...Per quanto riguarda la gente pulita: ho iniziato a leggere "La Casta" di Gianantonio Stella. Dall'estrema destra all'estrema sinistra c'è un immondezzaio di disonestà e avidità. E finchè ci affideremo ai partiti, potremo solo perdere!

giuseppe ha detto...

Apprezzo con piacere l’intervento dell’ex Assessore. Barbuscia sul forum, esprimendo il mio personale saluto ad una persona che è stata assente nell’ultima competizione elettorale, ma come dice Lei la campagna elettorale è finita e bisogna rimboccarsi le maniche, anzi mi scuso se il mio tono può sembrare da campagna elettorale, non è mia intenzione.
Grande differenza tra Amministrare e fare Opposizione vero, verissimo ed io al mio secondo mandato da Consigliere Comunale il primo da oppositore, il secondo di maggioranza, voglio essere sempre me stesso, critico, leale, con voglia di fare politica col cuore e con passione a favore dei cittadini. Lei sa benissimo che a me piace parlare chiaro ed esplicito senza falsi proclami, anche perché in politica il tempo può facilmente smentirti. Da oppositore ho sempre parlato di Assessori che lavoravano poco e che non meritavano indennità, io sono e rimango nella posizione di studiare un modo di dare delle indennità di risultato alla Giunta Municipale anche per cercare di incentivare la squadra di governo ed è un problema che affronteremo sicuramente, non possiamo dare uno schiaffo alla politica parlando di difficoltà e mantenendo livelli alti di indennità, ma ci ritorneremo…

Per titolo di cronaca il Dissesto – Finanziario comporta,

1. La tassa dei rifiuti solidi urbani ad oggi calcolata con un introito previsionale di 360.000,00 € passa al 100% a carico dei cittadini, quindi verrebbe calcolata su 767.000,00 € che è il costo del Servizio R.S.U.. Ciò significa che una famiglia che oggi paga 100,00 € l’anno con un abitazione di 100 metri quadri, col ruolo 2007 pagherebbe intorno ai 230,00 € l’anno, con un incremento del 120% dall’attuale bolletta;

2. Il costo del servizio idrico che per il comune di Mirabella ha un costo di 580.000,00 €, ed il comune nel tributo in sede previsionale calcola la tariffa su 280.000,00 € l’anno, avrà un incremento del 110%;

3. L’I.C.I. che oggi è per la prima abitazione del 4,5 per 1000, verrebbe diminuita sia la detrazione che è di 129,00€ e verrebbe portata al 7 per 1000. Per la seconda abitazione già ci ha pensato l’Amministrazione uscente a portarla al 7 per 1000.

4. Verrebbe introdotta al massimo consentito dalla legge la tassazione sull’IRPEF, che non è stata mai introdotta dal nostro comune, con un aggravio fiscale per i lavoratori dipendenti di circa 200,00 € l’anno.

5. Le cosiddette spese superflue verrebbero eliminate e non parerate, visto che il comune di Mirabella sarebbe sotto il vigile controllo di 3 commissari straordinari, uno nominato dal Ministero dell’Interno. Quindi addio alle sagre, all’agosto, al carnevale e a tutte le spese folle realizzate sino alla data odierna.

6. I dipendenti comunali dovrebbero adeguarsi alla normativa nazionale quindi 1 dipendente per ogni 105 abitanti, questo per Mirabella significa avere 59 dipendenti, su una pianta organica di 95 dipendenti. 36 verrebbero messi in mobilità per 2 anni con forti percentuali di perdere il posto di lavoro.

7. Le spese per i servizi non necessari vedrebbero una forte riduzione, quindi rischi reali per i lavoratori R.S.U., per le cooperative che hanno affidato i servizi dal comune di Mirabella Imbaccari.

8. Interventi drastici sul recupero dei tributi non riscossi dal comune, con fermo macchina e pignoramenti.

Questi alcuni dei fenomeni che si verificano con il dissesto al comune.
Riassumendo posti di lavoro sottratti e aumento vertiginoso della tassazione.
Ora Lei crede che da Amministratore della città voglio che questo si verifichi?

Oggi nessuno vuole trovare il capo espiatorio e non voglio essere io a voler dire siamo in mezzo ai debiti. Ricorda 5 anni fa all’indomani delle Elezioni del 2002, una rivoluzione, tutti a casa come se l’Amministrazione volesse intraprendere un’azione punitiva, bene oggi abbiamo mantenuto tutto com’era perché vogliamo che si capisca che il Sindaco è pro tempore e che una certa continuità Amministrativa si verifichi, il paese ha bisogno di risposte urgenti e non è possibile perdere tempo per stravolgere tutto.
La disaffezione alla politica è il male che cerco costantemente di contrastare, l’onestà intellettuale e politica è un valore di cui spero un giorno di potermi vantare, e non mi stancherò mai di parlare di partecipazione popolare.
Noi vogliamo parlare chiaro alla città, pubblicizzando tutto gli atti Amministrativi ereditati.
Stasera in commissione bilancio assieme ai revisori dei conti, al Sindaco, ai capi Area e ai capigruppi consiliari si è parlato di Bilancio di Previsione 2007 e mi creda assessore non è stata una bella riunione. Qui ci sono difficoltà grosse, grossissime, e cerchiamo delle soluzioni, abbiamo azzerato tutto, Lei da Assessore al Bilancio lo capirà, Le darò una copia, non abbiamo trovato una soluzione, altro che assumersi le proprie responsabilità.
Ho rabbia dentro, tanta rabbia dentro, si è costruita tutta l’impalcatura del comune sulla discarica emergenziale che ha garantito al nostro Ente un introito di € 2.300.000,00 € l’anno, e oggi cosa facciamo, teniamo la discarica? Una discarica comprensoriale che è stata ceduta alla società d’ambito Kalat – ambiente, che non ci da nessun vantaggio economico sul bilancio comunale?
Io non voglio dare la colpa agli altri, ma voglio confrontarmi con tutti, poiché è giusto, capire come si è arrivati a questa situazione, come è possibile che la parte spesa azzerata sulle prestazioni, sia superiore alla parte entrata. Non è possibile che nessuno sa niente, nessuno conosce niente, e nessuno ha responsabilità, ma scusate le indennità vengono riconosciute del legislatore per le responsabilità.
Io non voglio che mi si dica sunnu tutti i stissi, si lavora 12-14 ore al giorno per cercare di presentare una bozza di Bilancio che ad oggi va equilibrata. Siamo andati a Palermo a cercare fondi già 2 volte in 30 giorni, senza spese di rappresentanza, ma gli Assessorati voglio richieste per contributi, richieste per finanziamenti, che mancano, che non esistono, che non si trovano. Ma come si fa a poter lavorare, la colpa dei dipendenti? Dei dirigenti? Degli Amministratori? Della maggioranza? Della minoranza? Scegliete Voi, ma una soluzione deve trovarsi.
Non voglio affermare nulla di compromettente, abbiamo avuto un colloquio col difensore civico, con i revisori, con le forze di minoranze, con tutto il mondo, adesso è il momento di parlare con gli atti alla città.
E’ giusto pagare 30.000 € alla banca per la gestione della tesoreria, quando negli altri comuni viene erogata gratis?
E’ giusto pagare 102.000 € per lo spezzamento, 36.000 € per la scelbatura, 32.000 € per il lavaggio cassonetti, 42.000 € per la raccolta differenziata, tutti servizi non erogati al nostro comune?
E’ giusto pagare 113.000 € per il ricovero dei disabili mentali senza usufruire delle leggi regionali che ci finanziano l’80%?
E’ giusto pagare circa 14.000 € per i cani randagi senza usufruire delle leggi regionali che ci finanziano il 100%?
E’ giusto conoscere le motivazioni per cui non si sono pagati gli arretrati per l’adeguamento contrattuale degli impiegati comunali?
E potremo andare avanti per tutto il giorno, sono una serie di motivazioni che no ci consentono di stare sereni, altro che essere di Destra o quant’altro. So che Lei è una persona ragionevole, ed è per questo che ci si deve confrontare per trovare soluzioni, per far si che la GENTE PULITA, faccia politica.
Giuseppe Giustolisi

bastianazzo ha detto...

Scenario apocalittico, ma cmq esistono tanti sprechi ed è li che bisogna agire. Il risanamento è fatto di tanti 10.000 risparmiato, perchè se speriamo nella panacea, stiamo freschi!

Supersalvo ha detto...

Avete letto il manifesto di uniti per crescere? Mi sembra u pò carico di odio. è vero che ci sono alcune incongruenze, però alla fine, cosa dovrebbe fare l'amministrazione? Perchè non propongono qualcosa di costruttivo al posto di criticare soltanto?

fabriz2 ha detto...

un Puff la soluzione a tutti i problemí di mirabella e dell intera isola