giovedì, gennaio 17, 2008

Delle intercettazioni

Cari Bloggers,

il buon Mastella si è difeso ieri in Parlamento, raccogliendo quasi unanimi consensi (solo l'Italia dei Valori e PDCI si sono astenuti dal rito degli applausi), attaccando la magistratura.

Non tutta la magistratura, ma quella frangia estremista e politicizzata.

Dicesi magistratura estremista, politicizzata e a orologeria, quella parte della magistratura che colpisce il potente di turno. Quell'altra parte, che accondiscende, chiudi gli occhi e lascia passare, quella è la magistratura giusta e degna.

Ma c'è un altro mito da sfatare, che è la chiave di lettura di tante inchieste che hanno coinvolto la casta (ma a questo punto, possiamo anche chiamarla con un termine più appropriato: cosca): il presunto uso distorto delle intercettazioni telefoniche.

I politici gridano allo scandalo, perchè si vedono limitati nella loro libertà da questo Grande Fratello giudiziario.

La realtà è un altra: i magistrati non hanno MAI intercettato direttamente un politico.
La magistratura ha intercettato dei delinquenti o presunti tali, mentre delinquevano.

Purtroppo durante l'attività delinquenziale, erano frequenti le conversazioni con parlamentari di ogni colore, che spesso si sono rivelati complici o spettatori compiaciuti di disegni criminosi.

Non sono i magistrati a ficcare il naso nella vita privata dei nostri politici: sono loro che non hanno ascoltato i consigli della mamma dai 5 ai 18 anni ("non dare confidenza ai delinquenti!").

Questa situazione ricorda il caso di un signore, che vedendo un film "piccante", ha riconosciuto la moglie del suo migliore amico in azione con aitanti giovanotti disinibiti.

Nel nome dell'amicizia, ha avvisato l'ignaro marito.

Seguendo la logica dei nostri politici, l'amico sarebbe la spia da punire.

Ma forse la risposta è quella più ovvia: la moglie è una p...oco di buono.

E il marito è semplicemente un cornuto!

E purtroppo, cari lettori, se non siete un membro della casta/cosca, forse il cornuto di turno siete voi!

2 commenti:

Supersalvo ha detto...

Leggete qui:

http://www.corriere.it/politica/08_gennaio_18/sanita_tessere_stella_26a5882a-c58d-11dc-8434-0003ba99c667.shtml
http://www.corriere.it/politica/08_gennaio_18/consuocero_mastella_2b12d750-c592-11dc-8434-0003ba99c667.shtml

Mi ricorda vagamente la gestione dei nostri ospedali. Fino a quando raccomandi uno spazzino o un autista, pazienza, ma un medico no.
Non voglio essere operato da uno solo perchè è dell'MPA o UDEUR o AN o DS, ma solo perchè è bravo!

sicanosiciliano ha detto...

ahhhhh questi politici che ci fanno disperare....
come fanno anche i politici del nostro paese,e in questo caso mi riferisco a quei signori di questo nuovo partito PD...(i signori di sinistra che sono "hanno lavorato" per noi nei 5 anni passati)...che hanno messo quel cartellone un pò ovunque in paese,col quale criticano l'attuale sindaco e family.ma come si può avere la faccia non tosta...ma tostissima di criticare se per 5 anni non avete fato assolutamente nulla,avete dato posti di lavoro a nipoti,sorelle,cugini nei modi più assurdi (se non è mafia questa?) e se necessario possiamo fare anche una lista di nomi,il paese in quei 5 anni ha fatto un salto mortale all'indietro e avete il coraggio di criticare?? dovreste avere il coraggio di stare zitti dato che non avete la bontà di smetterla con la politica e poi fra 4 anni se ne riparlerà.questo commento lo scrivo da persona che non è ne di destra ne di sinistra...ma lo scrivo da persona che si sente preso per il culo da queste persone che non hanno fatto nulla per mirabella ...NULLA!