sabato, febbraio 23, 2008

Innocenti evasioni

Cari Bloggers,

nelle ultime settimane, La Germania è stata scossa da uno scandalo senza precedenti: il presidente della Deutsche Post, Klaus Zumwinkel, è stato arrestato per evasione fiscale.

Lo scandalo ha avuto origine da un ex-impiegato della LGT-Bank del Lussemburgo, che ha rivelato (dietro lauto compenso), i dati degli evasori fiscali tedeschi, che tramite un sistema fittizio di fondazioni, eludevano il fisco germanico.

La reazione non si è fatta attendere: in poche ore il governo tedesco ha lasciato intendere gentilmente che avrebbe gradito la testa del presidente della Deutsche Post.

Prima ancora che arrivasse una richiesta ufficiale, sono arrivate le dimissioni e sono stati congelati tutti i pagamenti (stipendio e trattamento di fine rapporto).

Il tutto si è esaurito nell'arco della mattinata...

La somma in questione è di circa 4 milioni di Euro, e l'opinione pubblica e tutta la classe politica tedesca, si è schierata unanimamente contro l'ingordigia di chi, pur essendo benestante, non contribuisce al benessere collettivo secondo la propria capacità contributiva.

Il caso Zumwinkel ha ispirato tanti evasori all'autodenuncia e il governo tedesco prevede di recuperare diverse centinaia di milioni di Euro, che verranno redistribuiti alla collettività.

L'episodio ha anche ispirato la politica americana, che ha prontamente proposto una legge che impedisca e punisca severamente l'utilizzo di paradisi fiscali: lo "Stop Tax Haven Abuse Act", di cui sicuramente NON sentirete parlare in TV.

In questi giorni anche noi abbiamo uno "Zumwinkel": Leonardo del Vecchio, il secondo uomo più ricco d'Italia, patron di Luxottica, è stato condannato a ripagare al fisco la bellezza di 20 milioni di Euro.

Nessun servizio sui telegiornali (il caso di Erba è sicuramente più importante), soltanto qualche trafiletto sui quotidiani, e i nostri politici, di ogni ordine e grado, che solitamente discettano su tutto lo scibile umano, non hanno nemmeno accennato all'argomento.

I 20 milioni di Del Vecchio o Valentino Rossi che il fisco recupera, corrispondono grossomodo all'IVA di circa 8 milioni di scontrini da 100 Euro cadauno.

Quanti scontrini ci vogliono per recuperare un miliardo di Euro?

Qualsiasi riferimento al caso "All Iberian" è puramente casuale ;-)

2 commenti:

Supersalvo ha detto...

A che serviva la depenalizzazione del falso in bilancio o l'accorciamento dei tempi di prescrizione? In Germania se ti beccano, o vai in galera o perlomeno paghi, qui rischi di diventare presidente del consiglio!

Giovanni ha detto...

Oggi è uscita una notizia collegata a questo caso sul TG: la Germania ha dato a Visco una lista di evasori italiani che usavano lo stesso sistema dei tedeschi. Trovo sconcertante che anche in questo, dobbiamo aspettare l'aiuto da fuori!