sabato, marzo 15, 2008

Qualcosa sta per accadere a Mirabella...

1 commento:

Giuseppe ha detto...

Redazione, se vuoi pubblicare... questo è il resoconto del Meet Up di oggi pomeriggio a p.zza Navona.

V come... Beppe Grillo.

Ci Siamo, la lista civica "Amici di Beppe Grillo" è pronta. Una lista fatti di uomini (tanti) e donne, donna come la candidata a Sindaco del comune di Roma, donna come le rappresentanti intervenute nel corso del meet up svoltosi in uno splendido pomeriggio di Marzo, in una delle piazze più importanti di Roma, P.zza Navona.
Tanti i temi affrontati, tante le iniziative proposte. Secondo alcuni dei partecipanti questi meet up sono lo specchio di una politica, che finalmente vede scendere in campo i veri politici, I cittadini stessi.
Come da Scaletta, il meet up parte con un intervento di Grillo che in perfetto orario, conferma attraverso le sue parole un'analisi negativa del sistema politico italiano, sistema che giudica "Morto" traendo spunto dal noto film "The Others".
Il punto centrale del suo intervento rappresenta la semplicità di chi, senza peli sulla lingua, cerca di rappresentare la parte più colpita da anni di mal governo Berlusconi e Prodi.
Propio a loro due(lo psiconano e topo Gigio) rivolge l'invito a smetterla di utilizzare i mezzi mediatici per plagiare ma soprattutto, raccontare le solite "Cazzate" ad un Italia che stanca vorrebbe essere rassicurata sul futuro che ci aspetta..
La discussione si accende proprio quando il tema si sposta su quella che potremo definire La Bugia agli Italiani (Liste elettorali ndr.) che a parer suo sono liste fatte di uomini vecchi politicamente, ma anche censurati, condannati, Imprenditori e sindacalisti, che non fanno più parte di un disegno.ma di una casta
Parole pesanti anche sulle tecnologie e sull'informazione, non a caso cita la citta di Padova dove il Wi-Fi è disponibile a tutti i cittadini a costo 0.
Ma l'intervento di Grillo non si è fermato esclusivamente alla politica, anzi, promuovendo il nuovo V-day in 400 piazze italiane il prossimo 25 Aprile, ha messo un'altro tassello sulla sua lotta alla legalità e ad un'informazione fatta da tutti e per tutti. Stop al finanziamento pubblico ai giornali Politici, abolizione dell'ordine dei giornalisti e informazione per tutti i temi della prossima giornata, che si aspetta essere come la ciliegina sulla torta di una corrente, quella grilliana, che oramai ha conquistato piazze e cuori della gente.
Emozionata invece la futura candidata a Sindaco, che sale sul Palco allestito(il palco si alimentava con dei pannelli fotovoltaici) in una p.zza sempre più gremita di gente.
E' una romana de' Roma, la candidata, scelta dopo meeting e discussioni tra i vari Gruppi, e lei Serenetta Monti, 36 anni non fa nulla per nasconderlo, fiera e sicura di se, presenta la sua squadra che il prossimo Aprile sfiderà gli schieramenti del PDL e del PD.
18 Persone(15 i candidati nei vari Municipi), facce comuni, persone vere, ma soprattutto professionisti che hanno 2 punti in comune, quello di non essere mai stati iscritti ad un partito, e quello di non aver mai avuto guai con la legge.
Serenetta, parla del programma e delle difficoltà burocratiche che la sua lista sta affrontando.
Bellissimo, quasi commovente l'applauso che si leva quando appena finito il suo discorso viene abbracciata da tutta la sua squadra.
Le domande che a questo punto ci dovremmo porre sono: Riusciremo noi italiani ad uscire da questo periodo fatto di incertezze grazie a queste persone? Potremo fare affidamento senza preoccuparci dei limiti che una donna senza esperienza potranno avere?
Lo scopriremo solo vivendo...
Da Roma
Giuseppe D'Angelo