martedì, luglio 10, 2007

La replica dell'opposizione

Cari Bloggers,

la settimana politica mirabellese appena trascorsa è stata monopolizzata dal dibattito sulla situazione finanziaria del Comune.

Come già riportato, l'attuale Amministrazione ha comunicato alla cittadinanza che lo stato delle finanze comunali è disastroso e che sono previsti tempi duri e massimo rigore.

Dal punto di vista politico, il capro espiatorio è stato trovato nell'Amministrazione precedente e, anche in sede di Consiglio Comunale, non sono mancate le frecciate verso gli attuali membri dell'opposizione.

I rappresentanti della lista "Uniti per crescere" hanno replicato a stretto giro di posta, con un pubblico comizio tenutosi Domenica scorsa in Piazza Vespri.

L'attuale Amministrazione è stata accusata di fare terrorismo psicologico, di gridare "al lupo" paventando il dissesto finanziario, di minacciare la pace sociale e soprattutto la sicurezza di quei posti di lavoro che verrebbero razionalizzati in caso di bancarotta.

Sono state difese alcune scelte della passata Amministrazione, come quella dell'apertura della discarica e delle controverse assunzioni in oggetto, motivando le prime con le maggiori entrate di cui l'ente ha goduto (e di conseguenza i cittadini sotto forma di minori tasse), le seconde asserendo che le assunzioni sono state "cost neutral": in pratica, per ogni impiegato fisso che lasciava, venivano stabilizzati degli operatori part-time, senza aumentare il totale della spesa per il personale.

Il consigliere Miraglia ha mostrato l'atto del Sindaco dove viene conferito l'incarico di ragioniere ad un professionista di Niscemi, dove la parte variabile del compenso è da stabilire, senza che si conosca un criterio oggettivo per la determinazione dello stesso.

Il dibattito rimarrà sicuramente acceso fino all'approvazione del bilancio, ma a questo punto, ci consentiamo una riflessione: ogni Amministrazione entrante, critica la precedente per aver lasciato una situazione finanziaria disastrosa.
Marco Falcone verso chi lo precedette, Giuseppe Turino verso Marco Falcone, Enzo Marchingiglio verso Giuseppe Turino.

La quasi totale maggioranza dei cittadini di Mirabella Imbaccari conosce lo stato delle finanze dell'ente solo per sentito dire. Perchè non chiariamo definitivamente il dubbio, ci facciamo stampare un report e lo pubblichiamo?

Non chiediamo dettagli approfonditi ma semplicemente la sintesi di dare e avere, dato e avuto (il flusso di cassa reale), redatto per semestri, dal 92 ad oggi.
Visto che paghiamo fior di ragionieri e fior di gestione di tesoreria, questa piccola cortesia i mirabellesi se la meriterebbero!

7 commenti:

Supersalvo ha detto...

Che bello c'è? Una volta messi i numeri nero su bianco, finisce la polemica. Forse si scoprirebbe che nessuno è senza peccato!

Gattina82 ha detto...

Perchè non le cercate voi queste informazioni?

bastianazzo ha detto...

E fu così che nessun politico parlò più!

fil ha detto...

secondo me il politico non è un commercialista, che ha i conti in tasca.
La passata amministrazione ha puntato sui proventi della discarica, per abbassare l'aliquota della spazzatura, cosa avvenuta.
Questa amministrazione che tanto ha combattuto per abolire la discarica è costratta per approvare il bilancio a considerarla parte attiva, in futuro se vuole abolirla deve aumentare la tassa sulla spazzatura, c'è poco da fare i conti sono conti...
Si parla tanto della discarica, ma i mirabellesi sono andati a verificare cosa disse l'esperto che venne a controllare se tutto era a norma? Non c'era nessuno quel giorno, e tutto risultò secondo le leggi, non dannoso per la salute.
Poi se, come ha fatto notare il sign. Guido Turino, qualcuno 'amico' chiede di tagliare gli alberi della via bellomia perchè i passeri disturbano la loro quiete, nessuno dice niente, ma per la discarica d'un colpo tutti ambientalisti..

giuseppe ha detto...

Il dibattito è politico, non personale, ci tengo a precisarlo, io non ho nulla contro l’ex Sindaco o contro le persone che componevano la passata Amministrazione, ma non li condivido politicamente.
Oggi tutti attaccano il Sindaco Turino, opposizione d’allora e maggioranza d’allora, un’azione Amministrativa è sempre un’azione di squadra, si vince si vince tutti, si perde si perde tutti, bella questa operazione vile di scaricare le responsabilità agli altri!
Sento parlare di terrorismo psicologico, distruzione della pace sociale e quant’altro, in questi giorni , né sto sentendo di tutti i colori. Io no ho la presunzione di essere considerato colui che ha la verità assoluta, mi sto solamente limitando a dire il mio punto di vista e il punto di vista dell’Amministrazione Comunale.
L’ex Assessore Barbuscia forse si sente chiamato in causa, essendo stato l’Assessore al bilancio, a me risulta che con la regola del turnover introdotta dall’Amministrazione uscente le deleghe non erano fisse, ma variavano ogni quindici giorni, neanch’io da consigliere comunale di opposizione riuscivo bene a capire le deleghe degli Assessori, penso che quella delega non era solo Sua.
Sono uno però, a cui piace fare ed adottare delle regole di paragone, nel 2002 l’Amministrazione che vinse le elezioni appena insediata, licenziò 5 operatori ecologici, 2 persone che lavoravano sul pulmino del trasporto dei disabili, tolse la divisa a 2 vigili urbani, revocò una serie di appalti approvati assegnati dall’Amministrazione Falcone, insomma altro che terrorismo… ci si lamentava di avere dei debiti e che la situazione era insostenibile dal punto di vista finanziario. In Consiglio Comunale approvammo nel giugno del 2003 il bilancio consuntivo 2002, c’erano circa 6.700.000,00 € di residui passivi ed una avanzo di amministrazione superiore ai 550.000,00 € delibera di Consiglio Comunale che possiamo benissimo pubblicare.
Adesso è inutile fermarsi alle polemiche spicciole, i residui passivi lo vedremo fra un po’, il ragioniere ci sta lavorando sono raddoppiati, alla faccia di chi gridava al rigore ed aveva licenziato.
Vorrei puntualizzare una cosa a cui tengo tantissimo, l’Amministrazione Comunale sta fornendo alla città dei dati certi, economici che nessuno sta contestando.
Si può contestare che la tesoreria ha un costo di 30.000€? si può contestare che con Kalat abbiamo un piano annuale 2006 di 787.000,00? Si possono contestare tutte le somme che ho cercato di relazionare? Bene se c’è qualcuno che può farlo che lo faccia per carità, senza polemiche e ci si confronta. Si può contestare il fatto che anche avendo un componente nel consiglio di amministrazione di Gal-Kalat, un’ente che ha distribuito nei 5 comuni aderenti 800.000,00 € nel 2006 il comune di Mirabella Imbaccari non ha percepito un centesimo?
Ripeto se ci si confronta sotto l’aspetto politico non ci sono problemi, questa è un’Amministrazione Comunale che si deve giudicare fra qualche anno, se aumentano i costi di Kalat o la tesoreria, e se aumentano i residui passivi che in questi giorni abbiamo contestati è normale che la si definisca fallimentare, ma aspettiamo, il tempo darà ragione.
Possiamo entrare nella diatriba di vedere tutto dal 1992 al 2007, ma rischiamo di non capirci più nulla, molti di noi sono giovani e si rischierebbe di parlare e di confrontarsi su qualcosa che si sconosce, ed io non mi sento sinceramente di confrontarmi su qualcosa che sconosco. E perché non si dovrebbe partire dall’80? O dal 70? O meglio da quando è nata la democrazia? Lo si può fare, ma si deve studiare, ed io voglio dedicare il mio tempo ai problemi che la comunità ha oggi. Cosa interessa ai cittadini sapere chi fu il primo politico locale che ideò la maledetta discarica a Mirabella negli anni 80? Cosa interessa alla gente chi è stato coerente o meno? Vedremo, vedremo.
Ad oggi so solo una cosa, non ho fatto terrorismo psicologico a nessuno, oppure pensate che se parlo delle stabilizzazioni sono contro le stabilizzazioni? O non sono una persona che difende il lavoratore o il sociale? Forse qualcuno vuole scambiarsi i vestiti con quelli miei, no… no… non faccio politica per ricoprire posizioni o quant’altro, spero solo di dare il mio contributo alla collettività poi ci si può riuscire o non ci si può riuscire, agli elettori la parola, per questa motivazione sono straconvinto che ci si deve sempre candidare in consiglio comunale, deve essere la città a valutare se hai operato bene o male, non le chiacchiere che volano al vento.
Io sono Consigliere Comunale di Progetto Mirabella e voglio valutare ciò che il progetto produce in questi 5 anni, ma mi sembra doveroso fare conoscere alla gente la situazione economica e finanziaria da cui parte questa Amministrazione Comunale.
Senza toni polemici, l’Assessore Barbuscia parla di 5 milioni di euro di finanziamenti per la via di fuga… sa di cosa parla? Sa che quel finanziamento è legato alla discarica comprensoriale? Sa che l’Agenzia dei rifiuti regionali recupererà quelle somme attraverso la roalty? Oppure si parla solamente?
Sul fatto di rendicontare la situazione economica dettagliatamente alla città, consigliere Miraglia, fra un po’ sarà trasmesso in consiglio comunale il consuntivo che è l’atto deliberativo in cui sono contenute tutte le Sue richieste.
Mi scuso con il forum, ma adesso con la stagione estiva io sono impegnato a lavorare, quindi avremo poco tempo per confrontarsi, non ho molto tempo da dedicare alla politica un arrivederci a Settembre.

Giuseppe Giustolisi

Redazione ha detto...

Ciao Giuseppe,

innanzitutto ti ringrazio per la tua disponibilità al confronto.

La richiesta di un report sintetico (4 numeri per ogni semestre) sarebbe sicuramente un fastidio per chi deve compilarlo e cercare i dati, ma porrebbe fine a ogni speculazione, in quanto la matematica, a differenza di altre discipline, è l'unica materia inopinabile. Fino a quando non si conosceranno veramente le cifre da cui si parte e alle quali si arriva, non si potrà mai dare un giudizio ponderato.

Per Fil: se si tenesse una contabilità ordinata secondo i principi vigenti, un report del genere lo si fa con Excel in 3 minuti.

E visto che sia i ragionieri che la banca vengono pagati con i soldi di tutti i cittadini, non vedo perchè la situazione finanziaria del comune debba essere un libro con 7 sigilli.

Se avete qualche minuto da perdere, guardate i siti istituzionali di 10 città non italiane a vostra scelta. Vedrete che nel 90% dei casi, tutti i bilanci integrali con relativi indici sintetici sono liberamente disponibili al pubblico.

Offro una cena (menù e ristorante a vostra scelta) a chi mi dimostrerà il contrario.

Redazione ha detto...

Dimenticavo la firma:

Blochin Cuius