giovedì, luglio 05, 2007

Nan putimu fari un occhiu a 'na pupa!

Dissesto finanziario.

L'incubo della bancarotta aleggia su Mirabella Imbaccari e l'Amministrazione entrante, finita la breve luna di miele, si trova a dover fronteggiare una situazione economica e finanziaria disastrosa.

Partiamo da un presupposto: finanziare la spesa corrente con soldi che non si hanno in cassa è semplicemente un atto suicida e irresponsabile.

Questo vale per una Amministrazione pubblica, un'impresa o un padre di famiglia che contrae un debito per comprare un televisore al plasma o l'ultimo modello di cellulare.

La gestione allegra delle finanze pubbliche è un vizio italico comune a tutta la classe politica, accettata dall'opposizione (di qualsiasi colore) e dall'opinione pubblica.
Le lamentele arrivano solo quando arriva il conto, che raramente viene saldato dai beneficiari di tanta cuccagna, ma dal solito Pantalone.

La missione impossibile per questa Amministrazione è quella di recuperare quasi 2 milioni di Euro di soldi veri e il bilancio si potrà risanare solo passando dalla tasca dei cittadini (e saranno dolori) e con intelligenti tagli alla spesa.

La riapertura della discarica potrebbe essere solo un palliativo, giusto per prolungare di qualche mese l'agonia.

Come sappiamo, il capitolo di spesa più consistente del nostro Comune è rappresentato dal personale.
Nonostante il progresso delle tecnologie (pensate alla diffusione dei computer e di internet) e l'aumento potenziale di produttività, piuttosto che ridurre il numero dei dipendenti comunali e aumentare le risorse da dedicare ad investimenti produttivi, si è preferiti percorrere la strada facile delle assunzioni pubbliche, portatrici di consensi elettorali, ma raramente di benessere collettivo.

A questo punto, si paventa la messa in mobilità di circa 30-40 impiegati.
Prescindendo dalle conseguenze sociali, dubitiamo della effettività di tale misura.
Messa in mobilità significa aspettare che si liberi un posto altrove, affinchè l'impiegato di Mirabella Imbaccari vada a lavorare (dove capita) a spese di un altro ente.

Piazzare un numero così consistente di persone in tempi brevi è al di fuori delle umane possibilità di qualsiasi Amministrazione, quindi ai nostri rappresentanti è richiesto uno sforzo di creatività e di ingegno mai visto dalle nostre parti.

Dato che l'obiettivo di questo Forum non è soltanto quello di informare, denunciare e criticare, ma anche quello di suggerire, buttiamo sul tavolo qualche idea in ordine sparso, liberamente integrabile da voi lettori.

Spesa per il personale: negli anni 90, la Volkswagen si trovò di fronte alla necessità di licenziare 5000 dipendenti a Wolfsburg. Con i sindacati si trovò una soluzione solidale che trovò largo consenso: lavorare meno per lavorare tutti. La settimana lavorativa fu ridotta da 40 a 35 ore.

Sarebbe possibile introdurre un modello simile a Mirabella Imbaccari, magari prevedendo il part-time in quelle situazioni dove entrambi i coniugi lavorino?

Straordinari: a quanto ammonta la spesa annuale per gli straordinari? Quanto si può tagliare in questa direzione?

Spesa telefonica: il Comune usufruisce delle migliori tariffe disponibili sul mercato? Si potrebbe risparmiare cambiando operatore o piano tariffario? Si potrebbe usare la telefonìa VOIP? Siamo sicuri che dalle linee comunali vengano effettuate solo chiamate di lavoro?

Spese di tesoreria: anche questo è un tema caldo, già dibattuto pubblicamente. Siamo sicuri che l'unica opzione sia una delle due banche di Mirabella Imbaccari e che non si possa affidare il servizio ad una banca online?

Spesa elettrica: in Italia è possibile cambiare operatore, così come per il telefono. Qualcuno si sta passando il tempo su internet a cercare la tariffa più conveniente?

E poi: le luci, sia quelle per l'illuminazione stradale che degli uffici, vengono accese solo quando necessario o anche qui vige il motto "chi mi ni futti"? Abbiamo già sostituito tutte le lampadine ad incandescenza con quelle a risparmio energetico?

Riscaldamento: i termosifoni sono dotati di termostato o riscaldiamo a forfait?

Parco auto e moto: quanto paghiamo di assicurazione? Esistono delle tariffe più convenienti? Abbiamo fatto un confronto con qualche assicurazione diretta (online)?

Spese di cancelleria e materiale da ufficio: il Comune stampa migliaia di fogli all’anno. Utilizziamo le cartucce compatibili (a 3 Euro l’una) o spendiamo di più? Abbiamo la stampante di rete o ogni scrivania ha la propria?

Carta, penna e calamaio: miglior rapporto qualità-prezzo o quello che viene prima?

Comunicazione con la cittadinanza: è davvero necessario che il Comune faccia auguri di buona Pasqua, buon Natale e buon compleanno con manifesti cartacei? Una stretta di mano, un sorriso e un bacetto costano di meno, non inquinano e rendono di più.

In attesa di un riscontro da parte dell’Amministrazione, chiunque abbia un’idea produttiva, si faccia sotto.

10 commenti:

Supersalvo ha detto...

Cominciamo a ragionare...

Rosario ha detto...

1)Eliminare gli straodinari facendo lavorare "tutti" i dipendenti nell'orario corretto
2)Anche gli amministratori dovrebbero abbassarsi lo stipendio
3)Limitare le spese telefoniche perchè non è possibile che qualcuno degli impiegati chiami in "Germania"
4)Credo che ogni capo-area/capo-settore(non so i dipendenti) alla fine di ogni lavorativo riceve un bel incentivo, bene eliminiamolo!
5)Limitare gli incarichi a terze persone/aziende per lavori che possono essere fatti dalla "squadra" di impiegati che il comune possiede
6)Sia amministratori che impiegati devono pensare che il comune è come casa propria e quindi fare spese mirate senza far "mangiare" nessuno

Gattina82 ha detto...

chissà quando arriverà il commento dell'assessore alle finanze...

giuseppe ha detto...

È arrivato il momento che l’Amministrazione Comunale si assuma le proprie responsabilità.
Sappiamo benissimo che i dipendenti comunali sono in esubero, su 95 dipendenti 19 sono lavoratori part-time, visto che uno dei stabilizzati negli ultimi mesi di Amministrazione di centro-sinistra è stato portato a tempo pieno. La Giunta Municipale sta approvando il piano pluriennale di fabbisogno del personale, allegato al bilancio di previsione 2007, dove non è prevista nessuna assunzione negli anni 2007-2008-2009. Andremo a sopprimere i posti vacanti dalla pianta organica per quanto riguarda i 3 dipendenti che tra il mese di luglio e agosto andranno in pensione. Stiamo studiando un provvedimento amministrativo che tenterà di recuperare i fondi regionali stanziati dalla Regione Sicilia per le stabilizzazioni. Certo c’è una certa rabbia sapere che oggi tutti i lavoratori stabilizzati a part-time 24 ore settimanali sono a totale carica della Regione Sicilia, invece nel nostro Ente sono a carico del Bilancio Comunale, d’altronde è stato scritto che questo provvedimento mirava a risanare le casse regionali, non quelle comunali. Con questo è giunto il momento di finirla con le speculazioni politiche e con le dichiarazioni tipo, la Giunta Marchingiglio è contro gli ex articolisti, piuttosto noi di Progetto Mirabella, miriamo ad ottimizzare il corpo dipendente responsabilizzando tutti.
È inconcepibile che 80 impiegati su 95 non hanno un ruolo e non conoscono le proprie mansioni, nessuno sa niente, nessuno conosce niente, nessuna competenza, questo è un’aspetto amministrativo che cesserà molto presto, il Sindaco nominerà tutti i responsabili dei procedimenti in modo che ogni dipendente conosca per bene le proprie funzioni. Chi è stato assunto per pulire deve pulire, chi è collaboratore dovrà collaborare, chi è istruttore dovrà istruire e chi è istruttore direttivo dovrà dirigere, tutto questo nella massima trasparenza e collaborazione reciproca.
Con questo non voglio sviare la problematica che l’articolo sta trattando, ma voglio affermare che molte scelte amministrative sui dipendenti o su eventuali mobilità dipenderanno dal fatturato che il corpo impiegatizio riuscirà a portare avanti. Il parametro di scelta sarà la funzionalità, la meritocrazia, il lavoro prodotto, i risultati ottenuti, non faremo promozioni a pioggia, non ci saranno progressioni orizzontali e verticali, se poi si devono perdere finanziamenti solo perché il comune non effettua le dovute richieste alla Regione Sicilia. (Ast, Disabili mentali, premialità, contributi straordinari, solo alcuni esempi).
Noi ci assumeremo le nostre responsabilità, d’altronde se mirabella ci ha dato fiducia è giusto che le scelte si facciano, questo però non vuol dire che non chiederemo un parere alla città, abbiamo detto che si cercherà di superare la democrazia rappresentativa e si andrà verso una democrazia partecipativa, sui grandi temi la città dovrà dare il proprio parere, e lo darà quando il paese avrà la consapevolezza reale dei risvolti della propria scelta. L’Amministrazione Comunale in una situazione economica difficile vuole favorire al massimo con le proprie scelte il cittadino, non vuole né strozzarlo con le tasse, né farlo emigrare, visto che solo tra il 2005 e il 2006 gli abitanti hanno un saldo di – 589 abitanti. Il problema di ripopolare il paese è un obiettivo primario con priorità assoluta, questo sono i problemi su cui confrontarsi.
Sui tagli alle spese: non esisterà più un esperto di 2.000 € al mese, le spese per le feste sono state diminuite di 140.000 €, cercheremo un abbattimento del costo R.S.U. con Kalat Ambiente, attualmente di 783.000 €, portate al minimo consentiti dalle Legge le indennità di funzioni dei capi area che sino ad oggi sono stati di 16.000 € al massimo, il segretario comunale rimane a scavalco per due giorni la settimana per un costo totale di 12.000 € annui, invece di 58.000 € previsti dalla legge per un segretario a tempo pieno, il Ragioniere capo è stato nominato a scavalco per un costo di 11.800 € l’anno, invece dei 44.000 € costato ad oggi, abbassamento del prezzo della convenzione con il Banco di Sicilia a 15.000 € invece dei 30.000 € attuali.
Sulle indennità dell’Amministrazione è giusto chiarire una cosa, il Sindaco in campagna elettorale ha dichiarato che si sarebbe messo in aspettativa per svolgere il suo ruolo a tempo pieno, e almeno ad oggi lo sta facendo, se calcoliamo le indennità – lo stipendio io ti posso dimostrare che fa il Sindaco per 400 € mensili. A me se si produce un certo fatturato sta bene, cosa diversa se l’Amministrazione Comunale si mostrerebbe non operativa.
Queste sono alcuni dei tagli che l’Amministrazione Comunale, ma un’analisi più dettagliata sarà fatta con l’approvazione del Bilancio di previsione 2007.
Per i risparmi energetici e via dicendo realizzeremo il nostro programma amministrativo che prevede una riduzione delle spese di telefonia ed elettriche, diamo un po’ di tempo all’Amministrazione prima di giudicare…
Sono certo di una cosa, forse è finito il tempo delle spese facili, per tutti!!

Il capogruppo consiliare di Progetto Mirabella – Giuseppe Giustolisi.

Supersalvo ha detto...

Speriamo bene e che si riesca a salvare il salvabile. Ma a parte Giustolisi, nessuno comunica con i lettori del forum? O hanno paura del confronto?

sicanosiciliano ha detto...

onore a Giustolisi che regolarmente scrive/risponde su questo blog.mentre per quanto riguarda tutti gli altri....probabilmente secondo loro non è cosa giusta rispondere a noi poveri mortali sul blog!

michele ha detto...

Onore a Giustolisi....vero, perchè come ho già detto , è uno che comunque siano le cose, si interessa delle sorti del suo paese.Però, e qui casca l'Asino, non si può sempre mettere i paraocchi quando gli conviene e toglierli quando non conviene.per esempio la questione sull'indennità del Sindaco che gira gira finisce a 400 euro, mi consenta consigliere Giustolisi, è la più grande bufala del secolo.Se si vuol risparmiare, intanto il Sindaco rinunci all'aspettativa del comune di Niscemi, si prende il suo ottimo stipendio di Impiegato e fa risparmiare solo lui almeno 4000 euro al comune di Mirabella. Poi se vuole,ma non entro nel merito della scelta, si dimezza l'indennità e di conseguenza si dimezzano le indennità degli assessori con un altro risparmio di circa 2000 euro, così come erano Sindaco ed Assessori della passata amministrazione per i primi 3 anni.Le sembra così difficile? Anche se lo ha detto in campagna elettorale che avrebbe fatto il Sindaco a tempo pieno ,può sempre ripensarci, la comunità tutta gli sarà grata.Le spese dell'Esperto non esistono più dal mese di giugno 2006 e non sono state di 2000 euro ma hanno avuto variazioni che vanno dalla gratuità totale fino ad arrivare dove dice lei. Ma ripeto l'Esperto si dimise a giugno del 2006 quindi un anno fa.Poi era a tempo pieno cioè a dire ogni giorno per 6-8 ore.Vogliamo fare un confronto con i 5000 euro per 6 mesi più indennità varie che non si conoscono,per l'esperto che avete assunto per 12 ore settimanali per dodici mesi? quanto è la differenza? Si faccia qualche conto.Coerenza, onestà politica ed intellettuale sono la strda maestra per chiunque voglia dire qualcosa di vero.Nulla di male se si cambia opinione sulla DISCARICA, sulle TASSE,sui POSTI DI LAVORO, sul NUMERO DEGLI ASSESSORI ecc.. ecc.. basta semplicemente dirlo, siamo fino adesso in DEMOCRAZIA.Chiudo con una chicca: non si può colpevolizzare chi ha abbassato le tasse della spazzatura e dell'acqua a favore dei cittadini con i proventi della Discarica; ma non era Lei il Primo Sostenitore dell'Abbassamento delle Tasse, di tutte le tasse per i Cittadini di Mirabella?Le domando... è stato un delitto?
Saluti a tutti
Michele Barbuscia

P.S. ma perchè chi scrive in questo forum non si firma anzichè usare nomi di fantasia dietro cui trincerarsi?

Rosario ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Redazione ha detto...

Ciao Michele,

lo pseudonimo da quel senso di sicurezza e privacy in più. Lo usano persino grandi scrittori e giornalisti...Lasciamo questo piccolo vezzo del web (fino a quando non se ne abusa)e godiamoci questa forma di dibattito e interazione.

Saluti,

Blochin Cuius

Rosario ha detto...

Sono d'accordo con l'ex assessore Barbuscia sul fatto che cmq sia l'indennità attuale è molto alta e che quindi un bel decurtamento non fa male sicuramente, però bisogna anche dire che la passata amministrazione è stata ha "fissare" tale indennità a questo livello con anche l'inserimento di un esperto "factotum" che valeva come un altro assessore!
Ma la vera domanda è "per un paese piccolo come Mirabella un Sindaco può prendere 4000 euro a mese?"
Lo sapete che il Presidente della Francia prende circa solo 14000 euro!
Credo che quando si debba risparmiare si fà un pò da tutte le parti, quindi...