sabato, settembre 08, 2007

I rifiuti, gli ATO, la TIA - di Guido Turino

Le pagine interne del giornale “ LA SICILIA “ sono un potente ed utile strumento di comunicazione sia per chi riceve dei servizi sia per coloro che li erogano.

Negli ultimi anni assistiamo a fatti molto spiacevoli come il proliferare di discariche abusive in tutti i luoghi lungo le strade Prov.li, Nazionali e Comunali, nei letti dei ruscelli, sotto i ponti e in tutti gli slarghi abbandonati.

Rifiuti dappertutto, sia urbani che ingombranti e pericolosi come cumuli di eternit, batterie, pneumatici . Tutta roba abbandonata da persone poco sensibili o arrabbiate, noncuranti del danno che si procura all’ambiente e all’immagine negativa che si dà ai visitatori delle nostre belle città, piene di storia che il mondo intero ci invidia, dei nostri siti archeologici, dei nostri monumenti, dei nostri paesaggi e dell’intera Sicilia. Da non sottovalutare gli incendi che divampano in queste discariche abusive che, in men che non si dica, si propagano creando vere emergenze per le persone, per gli animali, per i centri abitati e, non ultimo, la più pericolosa, la produzione di diossina.

Per certi benpensanti le discariche abusive sono il frutto di alcuni cittadini incivili, irresponsabili che non seguono gli orari per conferire i rifiuti, o non vogliono perdere del tempo a telefonare per disfarsi di quelli ingombranti non osservando la legge in materia di rifiuti.

Osservare la legge secondo il legislatore Regionale nel costituire gli ATO doveva servire a raggiunge alcuni traguardi:
-potenziamento della raccolta differenziata e raggiungimento del traguardo del 35% in tempi brevi;
-minori costi per i contribuenti per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti;
-migliori servizi da offrire ai cittadini;
-realizzazione di punti di raccolta e isole ecologiche per facilitare il conferimento dei rifiuti da parte dei cittadini;
-utilizzare il personale dei comuni per l’organico che gli ATO avrebbero richiesto;
- riduzione dei costi per il conferimento dei rifiuti in discarica.

Obiettivi che, a tutt’oggi, gli ATO non hanno raggiunto con l’aggravante che la tasse sui rifiuti, oggi TIA, è aumentata in modo esponenziale, i servizi sono peggiorati, la raccolta differenziata è in alto mare, l’organico degli ATO non è stato assunto assorbendo gli impiegati comunali ma è stato reperito attraverso altri canali con un ulteriore incremento della bolletta dei contribuenti.

Non parliamo delle voci di emergenza rifiuti che tutti i giornali paventano nell’immediato futuro ( vedi l’articolo di dott. Tony Zermo su la Sicilia dell’ 11-Agosto 2007 ).
Constatata la poca attenzione di una parte di politici per salvaguardare l’ambiente e il territorio, ai cittadini resta solo la scelta di difendere il territorio, le comunità e le giuste attese.
A tal proposito, come ambientalista e come componente di un comitato cittadino, chiedo come sia possibile che la discarica emergenziale sita nel Comune di Mirabella Imbaccari, chiusa nell’agosto del 2006 perché esaurita, a distanza di un anno viene autorizzata a realizzare un’altra cella o vasca per conferire un massimo di 430.000 tonnellate di R.S.U. senza prima verificare lo stato di salute di quella precedentemente chiusa.
Difatti, nella vecchia discarica sono evidenti smottamenti di terreno con vistose frane, rifiuti a tutt’oggi non coperti, macchie di percolato che lasciano intravedere perdite di liquami dalle pareti delle celle, muri di contenimento disastrati, recinzioni in alcuni punti inesistente, erbacce secche infestanti che coprono le pareti delle celle con gravi rischi per la salute pubblica in caso di incendi.

Considerata la situazione attuale in cui versa la discarica emergenziale, a mio parere, prima di rilasciare nuove autorizzazioni sarebbe stato più logico bonificare quella esistente in modo da renderla conforme ai dettami della legge sulle discariche.

Tempo fa, alcuni di noi hanno fatto un appello per evitare questo stato di cose, interveniamo per il bene che vogliamo alla nostra terra, ognuno come può, anche con piccoli gesti. Non restiamo in silenzio, inerti e non demandiamo ad altri ciò che è nostro dovere ottemperare se non vogliamo, un domani, sentirci in colpa nei confronti dei nostri figli.

I Siciliani, quelli che amano la loro terra, non ne possono più!

Guido Turino

31 commenti:

sicanosiciliano ha detto...

avete visto i bordi della strada venendo da caltagirone???pieni di bottiglie e altre porcherie!!! il nostro pianeta è pineo di persone incivili che se ne fregano del rispetto della natura.un turista che arriva a mirabella percorrendo quella strada cosa potrà mai pensare??? "sono arrivato in un porcile"!!!!!

fil ha detto...

un turista che arriva a Mirabella è un turista che ha perso la strada...

Santo P. ha detto...

ciao

Santo P. ha detto...

prima gli date il voto e poi ......

ecc... ha detto...

Sig Turino, le segnalo che dietro casa sua, via Silone hanno scaricato delle lastre di eternit.

fil ha detto...

Beh le lastre di eternit allungano la vita..no?

sicanosiciliano ha detto...

e non credo che sindaco e family non ne sappiano niente dei rifiuti buttati per strada.....
e poi...mi sembra di aver notato che i bidoni della spazzatura siano sempre pieni con rifiuti sparsi per terra....ma mirabella è diventata una discarica per caso e non ci hanno detto niente?

Supersalvo ha detto...

Il signor Turino ha detto una cosa che racchiude il senso di tutto il malgoverno, sia a Mirabella che in Sicilia che in Italia: "quelli che amano la propria terra".
Purtroppo la gente si è imbarbarita e ama soltanto il proprio ristretto orticello, senza capire che tutto l'ambiente è nostro!

Santo P. ha detto...

Purtroppo la colpa e nostra che sottovalutiamo il voto unico strumento in grado di poter condizionare il buon funzionamento della citta stessa ...e ora si ci lamenta dopo un paio di mesi di malgoverno , non e questione di orticello , quindi di larghe vedute ma questione di mentalità
ok lamentiamoci fino alle prossime elezioni tra 5 anni , nel fratempo mirabella che ha combinato di buono ???
ciao da santo p. da Enna

sicanosiciliano ha detto...

Ancora sto santo p da enna continua a fare propaganda a vuoto!il problema della discarica è un problema serio che c'era prima e che c'è ancora adesso e va risolto e non ha importanza che governa al comune.speriamo che santo p non si metta a scrivere la stessa cosa per i prox 5 anni!!!

giuseppe ha detto...

Condivido in pieno il ragionamento del sig. Turino sugli ATO e sulla TIA, non hanno raggiunto un solo obiettivo di quello che il legislatore ha pensato, anzi, ha creato un qualcosa che mette in difficoltà i comuni, in grossa difficoltà i comuni oltre a costare tanto ai cittadini, se penso che si deve arrivare per legge al 100% mi viene da stare male, ma dobbiamo dire i numeri esatti altrimenti non si dice il vero...

La vasca nuova è stata autorizzata per pervenire la perdita di percolato visto che ha subito dei danni notevoli dovuti ad una frana, e può introitare immondizia per un totale di circa 50.000 ton. e non di 430.000t quella forse era la discarica comprensoriale, quella che noi non vogliamo.
Ho già detto che la costruzione della vasca è auto-finanziata, la messa in sicurezza dell'intera area è stata appaltata ed i lavori a giorni partiranno. Con l'introito di queste 50.000 t. abbiamo chiuso il bilancio di previsione, ma noi non vogliamo la discarica e stiamo lavorando per portare progetti alternativi. Quella del parco eolico è una buona iniziativa, ma avremo modo di parlarne anche in questo sito. Avremo un buon autunno di dialogo

Sicanosiciliano afferma"bidoni pieni" "mirabella è una discarica"? con il passaggio delle competenze dal comune agli Ato, l'amministrazione comunale può solo fare casino, decine e decine di diffide, segnalazioni, chiamate lamentele nei confronti di Kalat che è il nostro Ato, ma per risposta arrivano a dirci” c'è il personale in ferie, la ditta sta lasciando il servizio, ad ottobre c'è una nuova ditta, abbiamo problemi con la gara, siamo in uno stato di emergenza e così via”. Mai nessuno come questa Amministrazione intende regolarizzare il rapporto con Kalat, così le cose non vanno lo abbiamo detto pubblicamente e lo ribadiremo ovunque. Intendiamo ridiscutere il piano annuale, e vogliamo dare una nuova impronta al servizio di RSU.

Santo da Enna afferma"Malgoverno voto e via dicendo", gli rispondo solamente ma sa quali sono gli atti adottati dall'Amministrazione nei suoi 100 di lavoro? ha sentito parlare di Regolamento sui farmaci? di parco eolico? di servizio di tesoreria? di ridiscussione della convenzione con piazza armerina? di inserimento nel circuito turistico? di centro incontro anziani? di progetti legati all'assistenza? beh se non ha sentito parlare la informo che il periodo estivo è finito, e che riprendo il mio lavoro di informazione,...pubblicheremo tutte le nostre iniziative e ti preannuncio caro Santo che questa sarà l'Amministrazione Comunale più fattiva di tutti i tempi.


Il capogruppo di Progetto Mirabella
Giuseppe Giustolisi

Santo P. ha detto...

ciao giuseppe,
grazie per essere intervenuto
o sentito parlare di regolamentazione su i farmaci o sentito parlare di parco eolico o sentito parlare un po di tutto e di piu' ..... per quando riguarda l'amministrazione comunale piu' fattiva di tutti i tempi o " secoli" questo lo si deve dimostrare con i fatti e non con le parole

Carrissimo siciliano ti ringrazio per la tua simpatia nei miei confronti e penso pure stima ti preannunzio che di me sentirai parlare o per le stesse cose o di altre per ii prossimi 25 anni
un bacio a tutti da Santo P. ENNA

Redazione ha detto...

Salve a tutti,
vorrei dare i miei 2 centesimi di contributo alla discussione.
1) Bisogna distinguere il comportamento delle istituzioni da quelli privati.
In una frase del Sig. Turino, come già notato in precedenza, si racchiude tutto il senso non solo del problema "spazzatura", ma di tutta la politica in generale. Chi ama la propria terra, la natura, il decoro pubblico, non butterebbe nemmeno una carta delle caramelle per terra. Non è questione di repressione (che fa comunque parte del processo educativo), ma semplicemente di educazione: educazione alla pulizia, al rispetto, etc.
Il problema più grave e forse insormontabile, è quello di cambiare la forma mentis delle persone.
La politica deve solo fornire un quadro e una strategia, far rispettare le leggi e dare il buon esempio.
2) Per Santo: tu punti ragionevolmente il dito sui nostri rappresentanti.È giusto che loro diano il massimo per il bene collettivo. Ma vogliamo qualche volta parlare anche dei rappresentati, ossìa dei singoli cittadini?
Ormai il solco tra politica e Paese reale è incolmabile e dobbiamo essere noi, un passo alla volta, a rendere il nostro mondo un posto migliore. Il voto è un momento importante della democrazia, ma la vita non è fatta solo di elezioni e campagne elettorali, non credi?

Blochin Cuius

Guido Turino ha detto...

Per amore di verità, faccio presenteche il sottoscritto, come tanti altri cittadini mirabellesi, segnalano quasi sempre le anomalie in giro per il paese riguardante i rifiuti, ai vigili urbani o all'ufficio ecologia del nostro comune.
A tal proposito, mi permetto di suggerire all'ufficio ecologia di provvedere a collocare vicino ai bar della rotonda, una campana per la raccolta del vetro (pensate alle centinaia di bottiglie di vetro che giornalmente finiscono in discarica e che potrebbero essere riciclate al 100%).

leone du tiscano ha detto...

Sig. Turino quando dice segnalo ai Vigili Urbani, intende dire che denuncia il malcostume?
Ma ci sono i Vigili Urbani a Mirabella?
Caro Santo se non è possibile licenziare i fannulloni, è forse colpa dell'amministrazione comunale?
Caro Giustolisi i contratti di servizi dovrebbero contenere delle clausole di risoluzione per inadempienza, Ti ricordo che la terziarizzazione dei servizi è stata motivata come la soluzione a tutti i problemi di gestione del personale diretto, (ferie, malattia, assenteismo, coffee break, etc...) se "Kalat Ambiente" non garantisce il servizio, spero ci siano quelle clausole di cui parlavo, altrimenti andrebbero richiesti i danni a chi ha fatto l'accordo.

Saluti

fil ha detto...

Cara Redazione, non capisco da che parte stai: da una parte publicizzi il V-Day (mandare a quel paese i politici). Dall'altra dici..'La politica deve solo fornire un quadro e una strategia, far rispettare le leggi e dare il buon esempio'..ma è proprio quello che non fa..come appunto si dice al V-Day. Penso che adesso dovresti fare chiarezza..da che parte stai? Politici o cittadini??

Redazione ha detto...

Ciao Fil, ti ringrazio per la domanda.
Il V-Day è stato fatto per mandare a v...... questa classe politica, non la politica in generale. Il mio auspicio sarebbe quello di essere governato da una classe politica capace ed onesta. Chiedo troppo?

Santo P. ha detto...

Inanzitutto Buon Pranzo , sono rientrato adesso dall'ufficio ringrazio tutti per l'assiduo intervento questo giova solo ad una cosa all'interesse che ci associa per MIrabella definita da me perla della Sicilia !!!! Non immaginiate le persone che vengano da fuori che senzazione soave ed estasiante possa dare MIrabella (non scherzo mica !!! ).
Rispondo all'amico o meglio alla Redazione forse Fil non ha tanto torto redazione come i mass media non dovrebbero schierarsi da nessuna parte so che sicuramente ai dato questa impressione ma se lo hai fatto non era tua intenzione , perche il vero interlocutore tra i cittadini e i politici siete voi redazione quindi avete una grossa responsabilità e penso che dobbiate essere neutrali a tutto e per tutto .
IO non parlo solo di politica o se lo fatto ne chiedo scusa però redazione il problema che non si puo parlare di singoli cittadini se non si parla di politica e viceversa perche la politica oramai fa parte dei cittadini e tutt'uno ai cittadini , quindi con il malcontento dei cittadini stessi per esempio come ci ha segnalato l'amico Leone ci fa capire
che c'è qualche parte della politica a mirabella che non va altrimenti i cittadini non avrebebro segnato il malcontento...
Ora vado a Pranzare qui a Enna oggi c'è una bella giornata gia , sicuramente pure a Mirabella , un
abbraccio caloroso a tutti !!!!

Santo P. da Enna

Redazione ha detto...

Ciao Santo, il tuo intervento solleva una questione molto importante sull'informazione, soprattutto in Italia. In Italia, la stragrande maggioranza dei media sono schierati a prescindere e in maniera quasi militare e uno dei modi più semplici per gestire il dissenso è classificare come "schierato" chi ha un'opinione diversa. Per cui non si bada più al fatto, ma all'opinione, prescindendo dalla realtà. Noi cerchiamo nel nostro piccolo di guardare ai fatti e su questi esprimiamo delle opinioni. Che la classe dirigente italiana sia scadente è un fatto. Che in Sicilia troppe cose vengano regolate e gestite secondo logiche mafiose, è un fatto. E comunque, su questo Forum, tutti (a differenza di altri media) hanno la possibilità di dire la propria, senza censura. Lo scopo di un mezzo come questo, non è di convincere la gente della nostra opinione (anche noi sbagliamo, come tutti gli esseri umani), ma quello di stimolare un dialogo costruttivo, anche con opinioni discordanti. Se ci riusciremo, sarà soprattutto merito vostro!

fil ha detto...

Cara Redazione,capisco la tua volontà di aprire un dibattito a tutti i costi, anche se penso che sia più bisogno di agire che di parlare.
Beppe Grillo docet, dal suo blog forse nascerà un partito, sicuramente è nato un movimento.
Riguardo al problema dei rifiuti sollevato dal Sign Turino dico: è il solito problema della Sicilia, preoccuparsi della raccolta delle bottiglie di vetro, quando c'è il vicino di casa che non ha i soldi per mangiare. Ma mi spiegate che senso ha? Vorrei che qualcuno mi rispondesse: "non abbiammo la forza, il coraggio, la volontà per occuparci di temi più seri". Sarebbe, del resto la sacrosanta verità.
Pace a tutti..

sicanosiciliano ha detto...

Domanda da 1.000.000 di euro ai mirabellesi : ma secondo voi Santo da Enna è vero? :D

Domandone a Santo da Enna: ma sei vero??
Da mesi leggo i tuoi interventi sul blog e non sono ancora riuscito a capirlo.
Il tutto non è da prendere come un'offesa.
Perdonate l'ironia.
A voi una risposta :)

sicanosiciliano ha detto...

Fil non ho capito il senso del tuo intervento....vorresti dire che parlare della raccolta del vetro è una cosa inutile o una perdita di tempo??

Gattina82 ha detto...

Bentornati a tutti, ciao Santo! Che bello ritrovarvi così attivi!
Fil: non occuparsi delle bottiglie o altre "piccolezze" è una scusa per non occuparsi di nulla. Ce l'hai presente quelli che criticano le persone che si occupano degli animali e dicono che sarebbe più importante occuparsi dei bambini che muoiono di fame? Queste persone sono quelle che poi non si occupano ne dei bambini, ne degli animali! Sul discorso del movimento di Grillo, non credo proprio che le proposte passeranno in parlamento. Che sarebbe bella l'Italia senza Mastella, Prodi, Pomicino, Dell'Utri, Cesa, D'Alema, Berlusconi...Seguo la politica da 10 anni e mi ricordo sempre le stesse faccie, che si ricorda anche mio padre. Blair è andato in "pensione" a 54 anni e da noi Veltroni, Fini, Rutelli, Casini, vengono considerati i giovani, le nuove leve!! Io a 25 anni sono ancora una cellula indifferenziata!

Redazione ha detto...

Piccola notizia off-topic: cliccando sul link HLX o su www.volandovolando.com potrete acquistare un volo andata e ritorno per la Germania (CTA-STR), tasse incluse, a soli 62 Euro.
Offerta valida per il periodo Ottobre-Dicembre.

fil ha detto...

No, sicanosiciliano(che razza di nome è?) volevo semplicemente dire che tentare di risolvere problemucci secondo me è un modo per nascondere cose molte più gravi.
Questa è solo la punta dell'iceberg. E' meglio che niente, certo, occuparsi di problemi che sicuramente ci sono, come l'immondizia, la raccolta vetri, gli alberelli sradicati...ma sono anni che sentiamo parlare di questo..invece abbiamo forse bisogno di altre cose: lavoro professionale e collegamenti più agevoli con paesi limitrofi..ad esempio...
cia

sicanosiciliano ha detto...

I Sicani erano un popolo della Sicilia occidentale,che in origine occupava gran parte dell'isola. E cmq....
E' un modo di pensare sbagliato il tuo...è come quando si parla del ponte sullo stretto...c'è chi lo vorrebbe e c'è chi ( gente che ragiona come te) dice:" a che serve il ponte??...voglio le autostrade!"...e poi come va a finire? che non fanno ne il ponte e ne le autostrade.Ora se qui si parla di discarica e rifiuti....e tu invece parli di lavoro e collegamenti più agevoli...alla fine non avremo ne i collegamenti e avremmo ancora il problema della discarica e dei rifiuti.
Proposta al Sig. Turino:
perchè non organizzare una giornata per la raccolta dei rifiuti "dispersi"??

Guido Turino ha detto...

Un giorno un signore decide di andare a raccogliere funghi nel bosco e lungo il tragitto trova
un portafoglio, si ferma e resta in soprappensiero . Secondo voi il signore deve raccogliere il
portafoglio? si o no, considerato che lo stesso è uscito per raccogliere funghi?

Signor capogruppo, è legittimo informare i cittadini sull’operato dell’A.C. ed è comprensibile
ridiscutere il piano annuale con Kalat, dare una nuova impronta al servizio di raccolta dei RSU,
parlare di regolamento sui farmaci,di parco eolico, di servizio di tesoreria. Tutte queste cose dimostrano fattività e lungimiranza. Dobbiamo anche parlare dei costi della politica ( stipendi,telefoni. sprechi ecc.), dell’utilità delle opere pubbliche( vedi ponte fascista, zona artigianale),
del PARCO GIOCO CULTURALE da realizzare nel sito del vecchio macello finanziato e
appaltato, dell’abbattimento degli estimi catastali per venire incontro alle giuste lamentele dei
proprietari di fabbricati e terreni,
dell’aumento dell’ imposte che si ritengono ingiustificate dal momento che è stata riaperta la
discarica e che il comune introiterà circa 850.000 euro (vedi bilancio di previsione 2007).

Dobbiamo parlare soprattutto del bilancio pluriennale che prevede alla voce proventi della discarica comunale somme da capogiro(vedi tabella)

Accertamenti ultimo Esercizio chiuso 1.658.759,
Previsioni esercizio in corso 1.252.318,78 Previsioni bilancio pluriennale
2007 850.000,2008 1.092.414.
2009 1.095.414 totale 3.038.320 Si deve discutere,altresì, sull’annoso problema dell’emigrazione di cervelli che arricchiscono gli altri e impoveriscono sempre più il nostro tessuto economico-culturale. Questo problema aggiunto all’elevato tasso di disoccupazione giovanile porta, inerosabilmente all’emigrazione (altra piaga da attenzionare e combattere ).

P.S. Risulta difficile da comprendere per un cittadino, non addetto ai lavori ,come l’A.C. emetta due disposizioni nello stesso periodo diverse e contraddittorie. L’una con deliberazione di giunta la n. 51 del 21.06.07 avente per oggetto: dichiarazione di indisponibilità alla realizzazione del sistema di smaltimento dei R.S.U. ecc. in sintesi il diniego alla realizzazione della discarica comprensoriale. L’altra sul bilancio pluriennale alla voce proventi della discarica prevede introiti per gli anni 2007 euro 850.000, per il 2008 euro 1.092.000, per il 2009 euro 1.095.000.
Guido Turino

Santo P. ha detto...

Un bacio a Gattina82,
un saluto a redazione
e a fil.,
un buon giorno a Guido Turino.

A te Sicanosiciliano
ti rispondo con ironia ,!!!!
si comunque sono vero la mattina mi alzo vado a lavorare ecc.....

Per quando riguarda la raccolta differenziata e molto difficile partire da 0 o da quasi dal niente.
perche invece il comune per quando riguarda la raccolta differenziata non si adopera stipulando convenzioni con L'ATO DI di Enna per esempio penserebbero tutte cose loro a partire dal mettere i recipienti delle raccolte differenziate
a distribuire sotto casa i sacchetti es. uno per la plastica uno per il vetro uno per i farmaci ec...
questo sarebbe una cosa bella non solo il comune non si dovrebbe interessare nel predisporre progetti ec.. che comporterebbero una perdita di tempo ma poi la citta respirerebbe uno po di meno l'inquinamento perche i rifiuti verrebbero lavorati fuori da mirabella
che ne pensate voi come idea???
attraverso una convenzione con l'ato di enna
si potrebbe fare molto per la citta di mirabella ???
Se occorre mi posso adoperare per fare da contatto o da punto di riferimento per documenti ecc....
un ciao a tutti
ma particolarmente a Gattina82!!! anche se non la conosco forse e l'unica ragazza che l'ho vista interessata almeno qua in questo forum sui problemi di Mirabella
allora viva le donne di Mirabella!!!!
ciao santo da enna

Supersalvo ha detto...

Ciao a tutti, riporto un articolo di Marco Travaglio sull'Unità di oggi.
Leggete attentamente e poi, altro che Grillo...

Air Force Mast
di Marco Travaglio

Per rispetto dell’istituzione, ci permettiamo di rivolgere una domanda al ministro Clemente Mastella: che cosa direbbe se in un qualunque paese del mondo un qualsiasi ministro facesse anche una sola delle cose che l'Espresso gli ha attribuito nelle ultime tre settimane? Non crede che persino lui ne chiederebbe le dimissioni? E allora perché in Italia nessuno gliele chiede, nemmeno l'opposizione? Forse perché, da quando quello spiritoso di Prodi l'ha fatto ministro della Giustizia, lo Statista di Ceppaloni ne fa e ne dice tante e tali che persino le dimissioni parrebbero un tantino riduttive. Ricordate Gianpaolo Nuvoli, l'ex forzista che voleva impiccare Borrelli in piazza, subito imbarcato nell'Udeur e promosso direttore generale del ministero, con delega ovviamente ai diritti umani? È rimasto lì: Di Pietro chiese la sua rimozione, ma gli altri ministri preferirono rimuovere la questione. Ricordate l'indulto? Mastella giurò che sarebbero usciti in 15mila, invece uscirono 26.500 condannati definitivi, più 18mila dalle pene alternative. Totale 45mila. Lui allora rassicurò: i recidivi riarrestati sono «solo il 5%». Poi divennero «solo il 7», «solo il 9», «solo l'11», «solo il 13». L'altro giorno il ministro Santagata ha annunciato al Parlamento che sono «solo il 22,5%». Intanto Mastella chiede ai giudici la «certezza della pena», pur compatendoli perché «sono senza benzina». Lui invece di benzina ne ha da vendere, se si pensa ai 7mila litri bruciati dall'Air Force One del governo per scarrozzarlo insieme al figlio Elio e a un paio di portaborse da Salerno a Milano, al Gran Premio di Monza per una missione delicatissima («Dovevo premiare il terzo classificato e salutare l'amico Briatore»). C'era pure Rutelli, per premiare il primo arrivato. «Motivi di sicurezza»? Difficile crederlo: gli aerei di linea sono un po' più sicuri dello yacht di Diego Della Valle, sul quale veleggiava il Ministro Granturismo quest'estate, quando un vile attentatore tagliò nottetempo gli ormeggi senza che né Mastella, dormiente sotto coperta, né la sua superscorta s'avvedessero di nulla (e sorvoliamo sull'idea balzana di colpirlo nell'unico momento in cui non fa danni, cioè nel sonno). Anche stavolta il ministro potrebbe rispondere come fa sempre: che i giornale ce l'hanno con lui per conto dei famosi «poteri forti», senza contare Beppe Grillo. Ma se lui facesse la grazia di non fornire quotidianamente argomenti a Grillo e ai giornali, sarebbe meglio per lui, e per il governo. Di cui è uno dei ministri più importanti: quello della Giustizia. Parlare con lui di questione morale o deontologica è come chiedergli le dimissioni: inutile. Infatti pare che Prodi, imbarazzato, l'abbia invitato almeno alla «sobrietà». Ecco: posto che non c'è alcun reato, gli pare «sobrio» il quadro tracciato dall'Espresso sui sei appartamenti acquistati da lui e famiglia a prezzi stracciati 5 dalle Generali e 1 dall'Inail che sta per vendergliene altri 2 per il partito? È vero, la famiglia e il partito sono in continua espansione. Infatti, dopo aver sistemato la sua signora alla presidenza del consiglio regionale campano e il cognato in Parlamento, Mastella s'è visto assumere il figlio Pellegrino, principe del foro di Ceppaloni, come consulente giuridico del ministero delle Attività Produttive. Tutto ciò gli pare «sobrio»? Quanto all'Udeur, l'altro giorno ha accolto a braccia aperte il consigliere regionale della Campania ex Ds Angelo Brancaccio, arrestato ad aprile per estorsione, peculato e corruzione, interdetto dai pubblici uffici e sospeso dal Botteghino: appena uscito dal carcere e dagli arresti domiciliari, Brancaccio è entrato nell'Udeur ed è tornato in consiglio regionale, dove la presidentessa Sandrina Lonardo Mastella gli ha tributato la sua solidarietà. Brancaccio terrà compagnia a un altro consigliere Udeur, Vittorio Insigne, imputato di concorso esterno in associazione mafiosa con l'accusa di essere socio dei boss dei Casalesi. Tutto ciò nel partito del ministro della Giustizia. Capito, onorevole? Della Giu-sti-zia. Noi giornalisti siamo certamente dei cattivoni, e Grillo è ancora più cattivo di noi, raccontando quello che lei fa. Ma lei perché lo fa?

Santo P. ha detto...

Ciao a tutti !!!
Oggi c'è una bella giornata !!
Qui ad Enna la situazione dei rifiuti e in cuore ai cittadini ennesi , ora vi racconto :
dovete immaginarvi che nei giorni passati non so se avete letto i giornali visto che tele enna che ora si chiama entv a parlato della questione delle discariche abusive, esatamente in via cerere arsa da circa 40 anni c'è stata una discarica abusiva di rottami ecc... e non si era fatto niente grazie alla segnalazione di un cittadino si e messa in movimento una machhina che a costretto il comune ad rimuovere cio che non si era fatto in 40 anni , ora COSA voglio dire !!!!!!!!!!!!
il problema dei rifiuti a mirabella anche se non sono di mirabella stesso ma e una citta che mi sta a cuore piu di altra cosa e un problema dei cittadini dovete muovervi non prima di tutto con il comune ma con i cittadini dovete sensibilizzare la questione lo so che lo avete fatto molte volte ma per l'intera collettività per l'interesse dell'ambiente dei figli ec.... dovete mettervi si dice un termine siciliano ennese a "picantia "" la questione rifiuti nel vostro comune e la prima cosa da risolvere e la piu importante perche con i rifiuti non si scherza mica vedete a napoli ecc.......
un ciao da santo da enna

giuseppe ha detto...

A me spiace essere ripetitivo, ma posso dichiarare senza dubbio che l’Amministrazione di “Progetto Mirabella” si sta attivando per risolvere tutte le problematiche del nostro piccolo centro. Possiamo parlare di tutto, dei costi della politica e di quant’altro, di problemi di soluzioni immediate e di programmazione, la mia persona è sempre a completa disposizione.
Vengo chiamato in causa ancora una volta dal Sig. Guido Turino, non me né voglia, ma mi pare che si pone delle domande citando dei dati dove se letti correttamente ci sono le risposte.
Mi spiego, afferma “aumento ingiustificato delle imposte visto che si riapre la discarica”, segue con “Accertamenti € 1.658.759” previsione entrate 850.000 €” questo quando lei dice, mettendo questi dati insieme, si evince che dagli ultimi accertamenti alla previsione 2007 mancano circa 800.000 € che non sono pochi per un ente come il nostro.
Abbiamo tagliato le spese, ma questa previsione d’entrata della discarica emergenziale è stata necessaria per chiudere il bilancio di previsione, con una somma così grande in meno rispetto al 2005 e – 2.800.000 € rispetto al 2004, l’A.C. ha adottato i suoi provvedimenti.
Un piccolo appunto sulle imposte, noi non abbiamo aumentato la Tarsu, ma ci siamo messi in regola con la legge, al riguardo abbiamo invitato i gruppi consiliari, anche il suo gruppo consiliare “Uniti per Crescere” a presentare emendamenti al Bilancio di Previsione, con scadenza il 18 settembre, così come concordato in sede di commissione bilancio, ma nulla è arrivato, forse perché le nostre considerazioni e rilievi erano veri? Ma lasciamo stare torniamo a noi.
Il Bilancio Pluriennale tecnicamente deve chiudere anch’esso in equilibrio, e se le spese rigide del nostro comune negli ultimi 5 anni sono aumentati appoggiandosi sulle entrate extratributarie, cioè la discarica, qualcuno a 2 mesi dall’elezione aveva altre soluzioni per chiudere il bilancio? Se c’erano perché non si è fatto avanti!
La discarica emergenziale non è in contraddizione con la delibera di giunta municipale n. 51, cioè l’indisponibilità alla discarica comprensoriale, essa durerà circa 8 mesi per una quantità di 50.000 tonnellate, quindi 4 mesi del 2007 e 4 del 2008, con queste somme speriamo che la discarica venga dimessa definitivamente, visto che contiamo ad avere le entrate del parco eolico per il 2009. Se ciò non avvenisse sarebbe un problema serio per la nostra comunità, poiché oltre ai cervelli che emigrano dovrebbero emigrare altre persone visto che senza 1.400.000 € l’anno di entrate extratributarie si può chiudere il comune.
Ma perché non ha letto il bilancio di previsione 2006 – 2008 quello approvato dagli amici della Sua coalizione che oggi parlano di aumento delle imposte, un bilancio pluriennale dove tutte le tasse erano al 100% a carico dei cittadini, dove la tarsu era a 2,64€ a metro quadro e via dicendo, i bilanci vanno letti tutti e la coerenza a volte in politica non farebbe male.
La zona artigianale merita molta attenzione e sarà approfondita in questi mesi, visto che finalmente l’A.C. si sta movendo per dare una soluzione definitiva a quell’area.
Parco giochi finanziato? Da cosa? Mi sa dire qual è questo finanziamento ottenuto per la realizzazione di questo parco giochi? Non la seguo…
Ma avremo modo di confrontarci.

Giuseppe Giustolisi