sabato, dicembre 15, 2007

Progetto "Tombolo di Mirabella"


Cari Bloggers,

nelle prossime settimane verrà alla luce il sito www.tombolodimirabella.com

Questo sito servirà a promuovere e far conoscere la tradizione del tombolo mirabellese al di fuori della nostra realtà.

Il sito principale verrà accompagnato da una serie di iniziative collaterali che consentiranno una promozione capillare, diffusa ed efficace.

Come ogni iniziativa di marketing che si rispetti, bisogna sempre fare una analisi chiamata in gergo "S.W.O.T", che analizza i punti di forza, di debolezza, le opportunità e i pericoli.

Partiamo dal punto di forza: la manifattura mirabellese è di ottimo livello; esistono competenze molto sviluppate anche in altri campi del ricamo, complementari al tombolo, e ci sono diverse artigiane con un alto livello di creatività, che possono fungere da stimolo al resto del gruppo.

Debolezza.

Mirabella Imbaccari è isolata dai grandi flussi turistici e le infrastrutture per il commercio del tombolo sono praticamente inesistenti. Per il primo punto, vedere la sezione "opportunità", per il secondo, si spera a breve nella riapertura della mostra del tombolo, dove verrà allestita anche una sezione "mostra-mercato", che darà la possibilità alle lavoratrici di vendere i propri prodotti ai visitatori.

Ma il più grosso limite è quello culturale.

Mentre nei paesi dove il tombolo è sviluppato esistono delle associazioni per la diffusione e il miglioramento dell'arte, con mostre, corsi, dimostrazioni, scambi di idee e collaborazione, a Mirabella la maggior parte delle lavoratrici forma un universo a sé stante.

La condivisione è un concetto sconosciuto e spesso prevalgono sentimenti di gelosia e invidia.
I disegni vengono custoditi gelosamente come libri dai 7 sigilli e i lavori mostrati solo se strettamente necessario.
Purtroppo queste persone non si sono rese conto che esiste internet e che con pochi click, si possono trovare migliaia di disegni, fotografie e video.

Caso emblematico: una lavoratrice era convinta di avere inventato un punto nuovo e si rifiutava sistematicamente di insegnarlo alle colleghe.
Il complesso di superiorità si è prontamente ridimensionato nel momento in cui le è stato mostrato un disegno con la spiegazione di quel punto, che qualcun'altro aveva già inventato e codificato.

In Spagna, 150 anni fa.

Fortunatamente ci sono anche dei casi positivi e in situazioni analoghe, c'è chi ha interesse e curiosità a confrontarsi con altri artigiani.

Opportunità: la parola magica è internet. Grazie a questa innovazione, il commercio elettronico è una realtà possibile anche a Mirabella Imbaccari.
Un pacchetto impiega 3 giorni per arrivare a Milano e 8 giorni per arrivare a Los Angeles. Con pochi mezzi è possibile far conoscere il nostro prodotto in tutto il mondo e con una intelligente campagna di P.R, renderlo altamente desiderabile.

Il sito ufficiale prevederà una sezione dove si potrà vendere direttamente qualsiasi manufatto, senza dover passare da un intermediario. Contemporaneamente verranno creati dei siti ancillari che consentiranno di promuovere i singoli manufatti e l'autrice dello stesso.
Ma ci sarà una condizione preliminare per pubblicare sul sito: oltre alla fotografia del manufatto, bisognerà pubblicare il disegno.
Questa richiesta farà torcere sicuramente il naso a tante di voi, ma vi assicuriamo che alla lunga sarete felici di questa condivisione.

Il tombolo è un'arte e come tale, irreplicabile.
Leonardo da Vinci o Michelangelo non sono diventati grandi e immortali perchè nascondevano le proprie opere nel cassetto.
E se vi può consolare, nemmeno Leonardo da Vinci sarebbe stato in grado di creare una copia conforme della Gioconda.

Un grande imprenditore americano diceva che se due persone si scambiano un dollaro, alla fine entrambi avranno sempre un dollaro. Se invece si scambiano un'idea, alla fine ognuno avrà due idee.
Moltiplicate questo concetto per 100 o per 1000 ed immaginate le conseguenze!

Come dicevamo nei punti di debolezza, Mirabella è isolata dai flussi turistici, ma contemporaneamente vicina a Caltagirone e Piazza Armerina: si dovranno implementare delle strategie per portare la proverbiale montagna da Maometto.

Pericolo: il mondo gira ad una velocità vertiginosa e se si lavora in maniera poco efficiente e coordinata, la concorrenza può vanificare qualsiasi sforzo.

Tenete a mente che la vostra diretta concorrente non è la vicina di casa, ma questa, questa, questa, questa, queste e queste!

Per qualsiasi suggerimento, critica o richiesta, potete scrivere alla redazione.

Buon lavoro!

Merletto realizzato da Angela di Pasquale

3 commenti:

Gattina82 ha detto...

Tra noi donne la competizione è un obbligo! Tra le tomboliste è una ragione di vita!

Giuseppe ha detto...

Bella iniziativa,....
Favorevole al 100%....
A Roma ogni anno organizzano MOA sposa, un evento dove vengono presentati accessori e abbigliamento per le cerimonie nuzziali...
Pensarci non sarebbe male....
Non andarci sarebbe perdere un'occasione,.,...
per chi volesse maggiori informazioni potete leggere qui: http://www.romasposa.it/

Supersalvo ha detto...

Ho visto i siti delle concorrenti e oltre ad essere brave, sembrano abbastanze aperte al confronto. A Mirabella cascate male!