lunedì, luglio 30, 2007

Vizi privati e pubbliche virtù


Cari Bloggers,

come sapete, la vita dei parlamentari a Roma è dura, fatta di sacrifici, ristrettezze, solitudine, astinenza...

Il povero on.Cosimo Mele (UDC) ha cercato di alleviare il proprio patimento, cadendo nella tentazione e mordendo la mela del peccato!

Purtroppo ci è scappata l'overdose ed è scoppiato lo scandalo.

Mele si giustifica, spiegando che si è trattato di una debolezza, che non sapesse che la signora che gli ha concesso le proprie grazie fosse una squillo, che i soldi che le ha dato erano un "semplice regalino", che pensava che la polvere bianca che tutti inalano su per il naso da uno specchietto, fosse semplicemente zucchero a velo...

Chi conosce la vita del jet-set sa che i coca-party sono la norma, che i comportamenti sessuali in certe occasioni non corrispondono ai dettami della Santa Romana Chiesa Cattolica ed Apostolica e che i soggetti coinvolti non sono i muratori, gli operai che si alzano alle 5 del mattino, ma le cosidette "persone per bene".

In realtà, ogni persona ha il diritto di vivere come meglio crede, soprattutto quando questa sia tollerante e rispettosa della libertà altrui.

Purtroppo si ripete sempre lo stesso schema: i proibizionisti, quelli che fanno la lotta alla prostituzione, al divorzio, all'aborto, sono sempre quelli che incappano nel peccato.

Vizi privati e pubbliche virtù, alla modica cifra di 20.000 Euro al mese.

Qualcuno ha una linea?

7 commenti:

Supersalvo ha detto...

Ho beccato l'intervista della signora su la Repubblica di oggi:

Era la prima volta che lo incontrava?

"Si, la prima. Me l'ha presentato una persona".

L'onorevole Mele ha detto: "Non sapevo che fosse una squillo". E' vero?

"Certo, come no? Ma se la prima cosa che ha fatto è stata quella di darmi i soldi, ma andiamo...".

Quanto le ha dato?

"Senta, io non ho voglia di parlare di queste cose. Sono rovinata, i miei clienti hanno capito che sono io e nessuno mi chiama più. Io ho un mutuo da pagare, i Rid, come faccio se non lavoro più? Io uso il mio nome, quello vero, perché sono una persona vera. E adesso mia madre e mio fratello hanno scoperto tutto e non mi parlano più, la persona con cui stavo, che sapeva benissimo tutto, mi ha lasciata dall'oggi al domani, non ho lavoro, non ho un compagno, non ho una famiglia, sono distrutta".

Torniamo a quella sera al Flora. L'onorevole Mele dice che, a un certo punto, si è addormentato.

"No, nessuno ha mai dormito quella notte. Siamo rimasti dalle 2 alle 5 del mattino, in tre in una stanza. E poi alla fine mi sono sentita male, ho visto delle cose che mi hanno fatto paura".

L'onorevole Mele ha chiamato l'ambulanza?

"Macché, ha cercato di strapparmi il cellulare di mano. Io ho telefonato al mio compagno e poi a mio fratello".

Lei ha portato la droga? Cosa ha preso? Pasticche? Coca?

"Io non ho portato assolutamente nulla. Mai. E le pasticche non le ho mai prese in vita mia, tra l'altro mi fanno paura. E poi ci sono le analisi che parlano chiaro"

Overdose di cocaina quindi. Chi l'ha portata?

"Ascolti, come sono andate le cose lo so io e lo sa la polizia. Mi hanno torchiata dalle 8 del mattino alle 6 di sera, sono venuti a prendermi in ospedale. Ero sporca, sudata, semisvestita. E' stato un vero tormento, non mi sono mai sentita così umiliata in vita mia. Sa quanti mi hanno chiamata dicendo: lo so che sei tu. Nel nostro ambiente mettersi troppo in vista, finire sui giornali non va bene. Io sono una persona comune, voglio vivere una vita anonima".

2 squillo! Con quella faccia! Vatti a fidare di questi cattolici!

fil ha detto...

cosa centrano i cattolici..supersalvo..

Giuseppe ha detto...

Appunto...

Supersalvo ha detto...

Mi riferisco ai politici che si dichiarano cattolici, censurano gli altri e poi sono i primi a peccare.
Contro il divorzio: Berlusconi, Fini e Casini divorziati.
Contro l'aborto: Berlusconi e sua moglie hanno interrotto una gravidanza al settimo mese poerchè il bimbo era malformato.
Droga: a parte Mele, vi ricordate di quel deputato di Forza Italia che si faceva portare la coca al ministero?
Prostitute: vedi sopra o Berlusconi che organizzave le orge per capodanno con le vallette del drive in.
Pedofilia: la chiesa patteggia per pagare 600 milioni di dollari per risarcire le vittime dei preti pedofili della sola California.
Devo continuare?

fil ha detto...

chi è senza peccato..

bastianazzo ha detto...

Per questo dobbiamo diffidare da chi fa troppo il moralista. Ognuno ha i suoi vizi e i suoi peccati e non deve rompere le scatole agli altri!

fil ha detto...

Hai ragione bastianazzo..ricardate che quei politici li abbiamo votati ...NOI!!!!