martedì, settembre 25, 2007

Percorsi da Scoprire - di Giuseppe Giustolisi


“Percorsi da Scoprire” è un gemellaggio culturale con visite naturalistiche nei territori dell'Etna e del Calatino con concorsi enogastronomici.

Un'iniziativa fortemente voluta dalla Provincia Regionale di Catania, Assessorato alle Politiche del Territorio e Protezione Civile, guidato da Marco Falcone e organizzato in collaborazione con Bios, società cooperativa sociale, servizi e consulenza in campo ambientale e l'Associazione professionale Cuochi Italiani, delegazione Sicilia.

Alla presentazione avvenuta in via Nuova Luce sede della provincia di Catania giorno 15 settembre, hanno presentato grandi linee il variegato progetto, l'assessore Marco Falcone, il consigliere provinciale Giuseppe Gullotto, il sindaco di Mirabella Imbaccari, Enzo Marchingiglio, l'assessore al territorio di Randazzo, Mario La Ruota, il presidente di Bios, Ricardo Tomasello e il presidente regionale dei cuochi, lo chef Salvatore Scrivano.

Presenti anche gli amministratori dei centri della provincia di Catania coinvolti nel progetto e cioè Militello Val di Catania, Mirabella Imbaccari, Palagonia, Mineo, Castel di Judica, Pedara, Catania, Paternò, Nicolosi e Mascali.

«La Provincia - ha sottolineato l'assessore Falcone - colloquia non solo con enti e istituzioni territoriali ma anche con le associazioni e gli imprenditori per fare, insieme a loro, un lavoro sinergico. Questa prima edizione di Percorsi da Scoprire guarda ai due comuni di frontiera della nostra realtà: Mirabella Imbaccari, al confine con la provincia di Enna e Randazzo, al confine con quella di Messina. Due centri così distanti ma anche così vicini, grazie ad alcune eccellenze culturali ed enogastronomiche e a elementi di comunanza linguistica e d'arte, che fanno di questi abitati, due perle dell'intera provincia. Una provincia - conclude Falcone - tutta bella e tutta ricca di giacimenti enogastronomici e di forte valenza territoriale che giorno per giorno l'amministrazione guidata dal presidente Raffaele Lombardo, esalta nelle sue peculiarità specifiche».

Non solo natura ma anche cultura e spettacolo, grazie alla prima edizione del concorso I Piatti del Monsù: "Sapori e Territorio", una rassegna di cucina fredda e artistica con il coinvolgimento di chef e allievi delle scuole alberghiere, organizzata dall'Associazione professionale cuochi italiani.
Al termine di ogni serata, in degustazione pubblica, il piatto della tradizione tipica etnea e del calatino che, accompagnato dai migliori vini della zona, esalterà profumi, sapori e tradizioni del territorio. Gli appuntamenti con la cucina e il concorso sono in programma sabato 29 settembre a Randazzo (piazza Loreto) e domenica 14 ottobre 2007, a Mirabella Imbaccari, (piazza Vespri) entrambi a partire dalle ore 16.

«Bios, ha da sempre svolto un'intensa attività a supporto di associazioni ed istituzioni, oltre che di istituti scolastici - ha sottolineato Tomasello - mettendo a disposizione di questi la propria esperienza e le proprie conoscenze, perché diventino strumento di crescita per i più giovani e di riflessione per gli adulti».

Il programma delle escursioni, tra l'altro, prevede la tappa a Monte Nero degli Zappini, Giardino botanico Nuova Gussonea (itinerario etneo, immersi nella natura apra e lunare delle distese laviche con visita ai centri del versante sud e in particolar modo a Zafferana, teatro dell'eruzione del 2002, vero e proprio evento mediatico globale) e quella al Bosco di Santo Pietro, Caltagirone, zona archeologica di Rocchicella (itinerario del calatino, a spasso fra sughereti e lecceti, fra corsi d'acqua e distese verdi).
Un migliaio, circa, gli studenti coinvolti nel progetto delle escursioni.

«Scoprire il territorio - conclude l'assessore Falcone - per conoscerlo, amarlo, tutelarlo e proporlo ai nostri giovani che sono i destinatari di questo progetto che vuol far innamorare della Sicilia chi la vive e la "respira" ogni giorno».

In questa iniziativa servirà inoltre a pubblicizzare la nostra gastronomia e i nostri vini nella zona dell’Etna. Una iniziativa che l’Amministrazione di Mirabella Imbaccari condivide e sposa in pieno, Enzo Marchingiglio “ le strutture gastronomiche locali vanno supportate e valorizzate, in questo senso siamo diamo la massima disponibilità ed in queste settimane avvieremo una serie di incontri per organizzare al meglio questa importante manifestazione.

Il capogruppo di “Progetto Mirabella” Giuseppe Giustolisi

Foto tratta da http://www.restaurant-transversal.com/SPIP/recettes.php3

10 commenti:

Rosario ha detto...

In verità gradirei che le notizie sull'attività dell'Amministrazione fossero date attraverso il sito del Comune e non in questo forum, a mio parere non è il luogo adatto.

Caro Giuseppe perchè non viene aggiornato il sito del Comune ?
Il sito è fermo al 2006, che senso ha ?
Come viene fatta la comunicazione tra Comune e cittadini, solo attraverso questo forum ?
No, è sbagliato...

Il sito del Comune deve ritornare ad essere uno strumento di informazione e aggiornamento sul nostro Paese, soprattutto a vantaggio dei mirabellesi che vivono all'estero.

Saluti da Rosario Scollo

Redazione ha detto...

Ciao Rosario,
come ben sai, quando c'è di mezzo la burocrazia, c'è sempre una certa vischiosità, soprattutto per quanto riguarda la comunicazione non strettamente necessaria.
Qui, basta una email. Al comune ci vorrà sicuramente qualche firma e almeno il lavoro di 2 persone.
Certamente il sito istituzionale deve essere attualizzato (altrimenti che lo tengono a fare?) ma lo scopo della comunicazione è quello di portare un messaggio all'"audience" e qui, male che vada, arriverà almeno a 200 persone. Fai un test: scrivi lo stesso messaggio al webmaster del sito comunale e facci sapere quando ti rispondono ;-)

Quando torni in patria?
Saluti dall'Europa!

BC

giuseppe ha detto...

Notizie flash.
Piccole cose che possono fare grande il nostro paese!
Il Sindaco ha sollecitato l’AST con due telegrammi di diffida a potenziare e rendere funzionale il trasporto studente per la tratta Piazza Armerina e Caltagirone che con l’inizio dell’anno scolastico ha dato non pochi problemi.
Ha incontrato il responsabile U.S.L. 3 di Caltagirone chiedendo il potenziamento del poliambulatore di Mirabella Imbaccari, una struttura enorme che da pochissimi servizi alla collettività.
Ha effettuato un incontro con l’Assessorato Regionale per l’istituzione dell’ufficio catasto all’interno del palazzo municipale.
Ha fatto richiesta all’Assessorato Regionale al Turismo per fondi da destinare al Carnevale Mirabellese 2008, per programmare e rilanciare l’unica festa che può diventare uno strumento importante per l’economia locale.
Si sta ultimando la progettazione per la costruzione di 5 impianti fotovoltaici, Comune, Scuola Media ed elementare, vasche di rilancio, area Com di Mirabella Imbaccari, per poter risparmiare una spesa per l’energia che ammonta a 170.000 € annui.
Si stanno impegnando le somme per poter mattonellare la parte antistante la scuola elementare inserendo un tappeto antiscivolo lungo la passerella dell’abbattimento delle barriere architettoniche.
Si sta per ultimare l’apertura dell’ufficio UMA importante servizio per gli agricoltori locali.
Stiamo attenzionando in compartecipazione della locale Pro-Loco la realizzazione di una gita per gli anziani.
Ha stanziato i 14.000 € risparmiati dall’abbattimento del costo di tesoreria per sperimentare il regolamento di assistenza farmaceutica.
Ha chiesto un appuntamento con il Presidente provinciale di Poste Italiane, per chiede l’apertura della posta per 2 giorni la settimana il pomeriggio e l’installazione del bancomat postale.
Sono queste alcune iniziative, di cui parleremo concretamente, su cui l’Amministrazione Comunale di Progetto Mirabella guidata da Enzo Marchingiglio, è impegnata.

Giuseppe Giustolisi

giuseppe ha detto...

Caro rosario il sito per quanto riguarda le deliberazioni è aggiornato, c'è solo un problema tecnico che per trovare le ultime deliberazioni si va su trova, quindi un procedimento inverso, ma contiamo di risolverlo al più presto. Fra un pò sistemeremo tutto, togliendo anche i problemi burocratici di cui parla la redazione.

Giuseppe Giustolisi

fil ha detto...

Una cosa è la comunicazione.. ma questo forum sembra stia diventando un sito propagandistico del consigliere comunale giuseppe giustolisi!
con tutto il rispetto segretario, ma sarebbe meglio che ci fosse anche la 'controparte'.
Quindi faccio un appello alla redazione: per 'par condicio' ogni volta che compare un post di un rappr di un partito, che ci sia almeno una risposta di un'autorevole rappresentante dell'altra parte politica.
Ne guadagnerebbe l'immagine del paese, nonchè quella del forum.
Con osservanza

sicanosiciliano ha detto...

in questo caso onore a giuseppe giustolisi...significa che é l´unico che si legge i nostri commenti e che risponde.....

Redazione ha detto...

Ciao Fil,

la linea del forum è chiara: nessuna censura, nessuna preferenza, solo buona educazione. Giuseppe Giustolisi scrive e viene pubblicato. Non abbiamo ricevuto articoli della controparte e quindi non possiamo pubblicarli. E comunque, sappiate sempre che scrivere qui è un'arma a doppio taglio: se Giustolisi o altri affermano qualcosa qui, per iscritto, lasceranno una traccia indelebile che non potrà essere smentita in seguito. Nemmeno quello che scrivo io ;-)

Blochin Cuius

Rosario ha detto...

Ringrazio il nostro Giuseppe Giustolisi per le varie delucidazioni, sei ammirevole per l'impegno che porti avanti.

Una domanda: cosa sta progettando l'Amministrazione a favore della Cultura ?

Mi auguro che ci sia interesse a creare occasioni di incontro per la nostra comunità attraverso varie iniziative (tetro, cinema, conferenze, scambi culturali, mostre), Mirabella è addormentata e tutti soffriamo questo torpore, in primis i giovani.

Rosario Scollo

P.S. caro Blochin sono qui dalla fine di Agosto ma non abbiamo avuto modo di vederci...ah, sai che il nostro paesano Pino Silitti ha appena pubblicato a Trento la sua autobiografia sulla Mirabella che fu ?

Rosario ha detto...

queste le informazioni sul libro di cui parlavo prima (scusate ma ho sbagliato il nome dell'autore).
Sarebbe interessante poterlo presentare un giorno a Mirabella, ne convenite ?

Il medioevo della mia infanzia
di Pino Zaccaria

Uno spaccato di vita degli anni 50/60 a Mirabella Imbaccari, piccolo centro agricolo siciliano

In questo libro l'autore descrive episodi della sua infanzia vissuta a Mirabella Imbaccari, piccolo centro agricolo della Sicilia orientale. Ultimo di sei figli di una modesta famiglia contadina, l'autore racconta con dovizia di particolari il vivere quotidiano e le tradizioni di un'epoca ormai lontana nel tempo. I giochi, i sogni e le paure di un bambino sono descritti con un linguaggio semplice e immediato e illustrati da disegni e foto che restituiscono al lettore una immediata comprensione degli episodi narrati. Anche se non è passato molto tempo la Mirabella descritta in questo libro non esiste più ed è per questo motivo che tale opera è un documento importante per non dimenticare le nostre origini e la nostra storia.

Pino Zaccaria è nato a Mirabella Imbaccari nel 1955.
Dopo avere trascorso l'infanzia e la giovinezza nel paese natio è emigrato in Germania, dove attualmente vive e lavora.
Appassionato di fotografia ha realizzato alcuni documentari che hanno riscosso successo di pubblico e di critica

Per chi volesse ordinarlo nella propria libreria di fiducia:

Titolo: IL MEDIOEVO DELLA MIA INFANZIA
Autore: Pino Zaccaria
Casa editrice: Editrice Uni Service
Il codice ISBN: 978-88-6178-091-0 settembre 2007

Oppure si può ordinarlo comodamente online direttamente nella casa editrice: http://www.uni-service.it/

Redazione ha detto...

Ciao Rosario,

sono già in contatto con Pino Zaccaria e domani pubblicheremo un capitolo del suo libro.
E sempre a proposito di libri, vorrei lanciare un'idea: la biblioteca sociale o collettiva o Peer to Peer. Ognuno mette a disposizione della collettività un x numero di libri e può riceverne in prestito altrettanti. Dovremmo verificare se ci si può appoggiare alla biblioteca comunale, coinvolgere degli sponsor e acquistare sempre libri nuovi. Cosa ne pensate?

BC